Festa della Donna 2023 a Piacenza e provincia, le iniziative

Festa della Donna 2023 a Piacenza e
Piacenza 24 WhatsApp

Impegno, cultura, musica e visite guidate, Festa della Donna 2023 a Piacenza e provincia. Anche quest’anno sono diverse le iniziative in programma sul territorio, dagli eventi organizzati dalle sigle sindacali alle visite guidate fino ad arrivare a un momento musicale proposto dagli Amici della Lirica.

Mercoledì 8 marzo il Museo di Storia Naturale, oltre ad essere eccezionalmente aperto al pomeriggio dalle 15:00 alle 18:00, offrirà una visita guidata gratuita alle ore 15:30.  E’ consigliata la prenotazione al numero telefonico 052349334980.

Anche i Musei Civici di Palazzo Farnese offrono visite guidate gratuite prenotabili allo 0523 492658

Donne e diritti: insieme si può. L’8 marzo 2023 in sala Mandela, le conquiste delle donne sul lavoro e nella società

Donne e diritti: insieme si può. Un’iniziativa per ripercorrere il percorso delle donne nell’acquisizione dei diritti con particolare riferimento ai diritti sociali e al sistema di welfare  in Emilia-Romagna. Questa la cornice dell’evento in programma il giorno della donna. L’appuntamento è organizzato da Cgil Piacenza, Cisl Parma-Piacenza, Uil Emilia, Arci Piacenza, Auser Piacenza ed Emilia-Romagna e Fondazione Argentina Bonetti Altobelli. L’inizia è prevista in sala Mandela (via XXIV Maggio, 18) dalle ore 10 alle ore 13, con tanti ospiti.

Sarà ripercorsa la storia del movimento sindacale tra fine ‘800 e primi ‘900 e ciò che avvenne in Europa e in Italia. Il tutto sottolineando il ruolo avuto unitariamente dalle donne che militavano nel sindacato. La ripresa successiva alla seconda guerra mondiale e la rinascita dei sindacati liberi dopo la caduta del regime fascista. Il racconto sarà arricchito da alcuni camei di sindacaliste impegnate nelle lotte nelle campagne, nelle risaie e nelle attività del tessile-abbigliamento. In occasione dell’8 marzo, l’evento intende sottolineare la rilevanza che ha la memoria delle biografie femminili. In particolare nella ricostruzione completa della storia della società emiliano-romagnola. In un passaggio intergenerazionale tra donne di ieri e di oggi” spiegano le organizzatrici.

Iniziativa legata ai temi del lavoro, della conquista dei diritti. Attraverso il valore dell’attività sindacale e dell’emancipazione femminile. Nel corso dei lavori, spazio per il progetto “Le Malcontente”. Inoltre è prevista una ricostruzione storica documentata dalla Fondazione Argentina Bonetti Altobelli. 

Cisl e Adiconsum, incontro il 9 marzo

Per celebrare l’8 marzo, Giornata internazionale della Donna, i coordinamenti femminili della Cisl di Parma e Piacenza, d’intesa con l’associazione di consumatori Adiconsum Parma e Piacenza, promuovono un incontro formativo sul tema della consapevolezza finanziaria. L’evento s’intitola: “Donne e Finanza, Una sfida per l’inclusione”. Il tema nasce dalla consapevolezza che la libertà e l’autodeterminazione effettiva delle persone parta dalla consapevolezza, anche della corretta gestione delle risorse economiche. 

Informazioni

L’incontro pubblico, a cui la cittadinanza è liberamente invitata, avrà luogo precisamente il giorno 9 marzo, alle ore 17:30. L’iniziativa si tiene presso la sede del seminario vescovile di Piacenza, in Via Scalabrini, 67.

Il programma prevede il saluto ai presenti degli organizzatori, la relazione a cura di Angela Briggi, consulente patrimoniale e le conclusioni finali.

Festa della Donna 2023 a Piacenza e provincia, le iniziative

Giornata Internazionale della Donna, Lilt Piacenza propone due eventi il 4 e 5 marzo. Clicca qui per maggiori informazioni.

11 marzo, Viva le femmine d’Italia

Sabato 11 marzo è in programma il Concerto per la festa della donna in Cappella Ducale di Palazzo Farnese. Il titolo dell’evento “Viva le femmine d’Italia”, è tratto dall’opera L’Italiana in Algeri di G. Rossini.

Fabio Tamagnini – tenore.
Pietro Brunetto – tenore.
Ylenia Dakkak – soprano.
Massimiliano Viapiano – baritono.
M. Corrado Casati – pianoforte.

Gli artisti, eseguiranno arie e duetti d’opera che hanno le donne come protagoniste e ci condurranno in un crescendo di emozioni.

“Viva le femmine d’Italia” è il titolo del concerto in occasione della Festa della Donna che prende spunto dall’opera “l’Italiana in Algeri” di G. Rossini. Quando fu composta anche Il teatro musicale sentiva il vento della Rivoluzione Francese e nel secolo dei lumi le donne hanno il merito notevolissimo di aver aperto la strada all’emancipazione femminile iniziando un lungo cammino che è ben lungi dall’essere terminato.

Informazioni

Ingresso libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Amici della Lirica: Telefono: per informazioni e prenotazioni 333 5320655.

Gli altri eventi nel piacentino, clicca qui

Omaggio dei Musei Civici alle donne, ingresso gratuito l’8 marzo

Come da tradizione, nella giornata dell’8 marzo, si rinnova l’ingresso gratuito offerto a tutte le visitatrici dei Musei Civici di Palazzo Farnese – aperti nell’occasione dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18 – e del Museo di Storia Naturale. Quest’ultimo, per questa ricorrenza, aggiunge eccezionalmente, all’apertura mattutina dalle 9.30 alle 12.30, anche quella pomeridiana dalle 15 alle 18.

Ad arricchire la proposta in omaggio al pubblico femminile, a Palazzo Farnese sarà possibile seguire due visite guidate gratuite. E’ consigliata la prenotazione allo 0523.492658 o scrivendo a info.farnese@comune.piacenza.it  

Le visite sono dedicate a due grandi figure protagoniste della storia. Alle 16, l’itinerario “Caterina d’Alessandria: la donna, la filosofa, la santa”. Alle 17, “Elisabetta Farnese, da duchessa a regina”.

Oltre la cornice. Storie di donne tra parole e musica

Sono molte le presenze femminili che popolano le opere della Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi. Oltre alla misteriosa modella del Ritratto di signora di Gustav Klimt, figurano personaggi noti come l’attrice Emma Gramatica. Oppure corpi femminili trasfigurati in sirene o in creature mitologiche, ma anche semplici contadine, balie, eleganti signore borghesi, madri di famiglia, bambine.

E’ possibile conoscere questo articolato universo femminile in un percorso a tema. In particolare fa toccare con mano quanto i dipinti siano in grado di raccontare in merito al ruolo della donna e ai suoi cambiamenti nel tempo.

Intermezzi musicali a cura di Chiara Foti. L’artista è una flautista, allieva del Conservatorio Nicolini di Piacenza.

Informazioni

Le visite si svolgeranno a ciclo continuo in orario straordinario serale, dalle ore 18:00 alle 20:00. Ingresso gratuito senza prenotazione.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del programma di eventi promossi da Soroptimist Club Piacenza,

Sogni/Segni di donne (https://www.facebook.com/SoroptimistClubPiacenza), in occasione dell’8 marzo.

Passeggiata al Castello di Gropparello

Il Castello di Gropparello (Pc) è il punto di partenza di un tour fra scorci mozzafiato e angoli selvaggi. In particolare lungo gli antichi sentieri di ronda che digradano fino al dirupo, dove scorre il torrente Vezzeno. Il paesaggio invernale intorno al Castello in cima alla rupe sembra quello di una saga nordica. All’arrivo ci si può rifocillare alla Taverna Medievale. 

Informazioni

Scarponcini da montagna obbligatori. Durata: un’ora e mezzo.

www.castellidelducato.it

Radio Sound
blank blank