Imprenditore piacentino condannato a oltre 4 anni di carcere per tentato omicidio, sparò ai ladri dopo l’ennesimo furto

Imprenditore piacentino condannato

Imprenditore piacentino condannato per tentato omicidio, sparò ai ladri dopo l’ennesimo furto in cantiere. I fatti risalgono alla notte del 6 ottobre 2011. 

La figlia Martina Peveri “Momento difficile, ma l’importante è rimanere lucidi e affrontare le cose giorno per giorno”AUDIO

Angelo Peveri esplose dei colpi di arma da fuoco verso i tre ladri che stavano rubando il gasolio da un escavatore in un cantiere sul greto del Tidone a Mottaziana di Borgonovo. 

Durante il tentativo di furto, un 35enne romeno fu raggiunto dai colpi di fucile a pompa esplosi dall’imprenditore di Sarmato, richiamato sul posto dal suono dell’allarme.

La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 4 anni e 6 mesi di reclusione per l’imprenditore piacentino. Inoltre confermata anche la pena di 4 anni 2 mesi per il dipendete di Peveri, sul posto al momento dei fatti. 

Oggi pomeriggio l’imprenditore dovrebbe raggiungere il carcere delle Novate per iniziare a scontare la pena confermata dalla Corte di Cassazione.