Residenti segnalano un’auto sospetta, i carabinieri arrestano due ladri

Deviavano tir, AL volante drogato, Pestato a sangue dai ladri

Residenti segnalano un’auto sospetta, i carabinieri arrestano due ladri. Ieri notte, i carabinieri hanno arrestato un 65enne ed un 66enne, piacentini, pluripregiudicati per reati contro il patrimonio. I militari li hanno colti in flagranza di tentato furto. Volevano impossessarsi del contenuto della cassaforte che era posta nell’ufficio del direttore della Casa di Riposo San Giuseppe, in via Morigi.

I Carabinieri deli Fiorenzuola, nei giorni scorsi, hanno avuto una segnalazione di una vettura con a bordo un individuo che con fare sospetto effettuava periodici passaggi dinanzi alla struttura ricettiva per anziani. Nonché brevi soste in via Morigi, specie nelle ore notturne. Hanno eseguito dei servizi di osservazione con l’ausilio di personale in abiti civili; in effetti hanno individuato, spesse volte, l’autovettura in uso al 66enne, residente in provincia, già conosciuto quale pluripregiudicato per reati contro il patrimonio.

I servizi di osservazione sono continuati sino a ieri notte, quando gli uomini della Compagnia di Fiorenzuola hanno notato la stessa auto, stavolta con a bordo due persone, fermarsi nei pressi della Casa di Riposo. I militari hanno osservato i due pluripregiudicati introdursi nella struttura ed hanno deciso di attendere. Il tutto, però, disponendo un dispositivo preventivamente concordato per prevenire fughe o altri gesti pericolosi. I due 60enni, così, sono stati successivamente fermati e bloccati a bordo della vettura che avevano in suo.

Addosso avevano una torcia, due copri viso e un piede di porco. Successivamente, ispezionata la struttura ricettiva, i due avevano divelto un elemento della recinzione per crearsi un passaggio per accedere al cortile e avevano rotto un elemento metallico che impediva l’accesso ad una finestra. Ora si trovano in carcere.