Spaccio in via Torricella, terzo arresto in dieci giorni dei carabinieri

Spaccio in via Torricella. I carabinieri della Stazione di Piacenza Levante hanno colto sul fatto un 22enne nato in Gambia. L’uomo vive in Italia senza fissa dimora, pregiudicato per reati specifici. E’ il terzo arresto di spacciatori tutti stranieri che gli uomini della Levante eseguono dall’inizio del mese.

Da tempo i militari della Levante, anche con l’ausilio di personale in abiti civili, sono impegnati in servizi preventivi di monitoraggio della zona del quartiere Roma. Servizi finalizzati a contrastare e prevenire quanto più possibile lo spaccio ed il consumo di droga.

Ieri pomeriggio hanno messo in atto un servizio di osservazione e pedinamento di noti tossicodipendenti, fino a quando non hanno individuato il pusher straniero. I militari si sono appostati in punti strategici da cui hanno potuto osservare l’area dei giardini; luogo di ritrovo frequentato soprattutto nelle ore pomeridiane da noti tossicodipendenti.

La pattuglia ha bloccato il 22enne all’incrocio tra viale Abbadia e via Torricella a bordo della sua bicicletta; cercava di allontanarsi dopo aver ceduto dello stupefacente ad un giovane piacentino. Addosso aveva il denaro che aveva appena ricevuto e per lui sono scattate le manetti.

Dai controlli eseguiti è risultato che era stato arrestato, con un alias, nell’ottobre del 2017 sempre per spaccio di sostanze stupefacenti. Stamane risponderà nel rito direttissimo dinanzi al Tribunale di Piacenza di spaccio di sostanze stupefacenti; il giovane piacentino è stato segnalato quale assuntore di stupefacenti.

Anche nei prossimi giorni rimarrà altissima l’attenzione dei Carabinieri di Piacenza nella zona del quartiere Roma e quotidiani saranno i servizi finalizzati a prevenire tale fenomeno.