La Banca di Piacenza non applicherà tassi negativi ai depositi

Banca di Piacenza, il rilancio dell'economia del territorio e l'intervento dopo il maltempo che ha colpito la Val d'Arda
Banca di Piacenza

Dopo la decisione della Bce di ridurre ulteriormente il tasso applicato alle banche che depositano presso la stessa la propria liquidità (portandolo a – 0,50), la Banca di Piacenza ha deciso di non applicare tassi negativi ai depositi e ai conti correnti, sempre nell’ottica di massima attenzione all’interesse dei clienti.

blank

“La Banca di Piacenza sceglie di non far ricadere sulla propria clientela gli effetti della politica monetaria espansiva della Banca centrale europea. Una decisione fa seguito ai primi annunci di alcune grandi banche che vanno in senso opposto; in quanto ritengono di trasferire ai propri correntisti i tassi negativi applicati dalla Bce”.

“La nuova azione della Banca centrale europea si pone l’obiettivo di rispondere al rischio recessione e di mantenere un tasso di inflazione al 2%; il tutto con un investimento di 20 miliardi di euro al mese; una decisione che immette liquidità nel sistema non ancorata all’economia reale; con il risultato di avere tassi reali negativi in quanto quelli nominali risultano costantemente inferiori al tasso d’inflazione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank