Carlo Dodi: “Un anno fa iniziava il mio calvario con il Covid, la malattia mi ha lasciato segni pesanti” – AUDIO

Carlo Dodi: "Un anno fa iniziava il mio calvario con il Covid, la malattia mi ha lasciato segni pesanti" - AUDIO

Carlo Dodi: “Un anno fa iniziava il mio calvario con il Covid, la malattia mi ha lasciato segni pesanti con cui vivo ogni giorno“. Il gestore della storica birreria di Piacenza Tuxedo è tornato sulla vicenda che lo ha portato a un passo dalla morte nella primavera 2020.

blank

Dal marzo di un anno fa ho visto due volte il Paradiso. In particolare prima per esserci stato molto vicino e poi per la felicità quando sono uscito dall’ospedale. Ho scoperto di avere il Covid il 4 di marzo e sono stato ricoverato il 14 e da quel giorno è partita la mia brutta storia. Il Covid mi ha lasciato segni che mi erano spariti in un primo momento, ma ora sono tornati a farsi sentire in modo deciso. Parlo del mal di schiena, la spossatezza e il fiatone molto lungo. Questa esperienza mi ha cambiato la vita, ma non è finita perché oltre ai dolori ci sono le preoccupazioni a livello economico perché nessuno sta facendo niente per noi ristoratori che non possiamo aprire i locali pur avendo fatto tantissimo per la sicurezza.

Carlo Dodi: “Un anno fa iniziava il mio calvario con il Covid, la malattia mi ha lasciato segni pesanti” – AUDIO

Covid, le conseguenze.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank