Elezioni a Castel San Giovanni, Lucia Fontana si ricandida: “Altri 5 anni con la passione del fare”

Elezioni a Castel San Giovanni, Lucia Fontana si ricandida. “La persona prima di tutto”. È sulla base dell’impegno con cui si sono affrontati i 5 anni di amministrazione che Lucia Fontana ha presentato la candidatura per i prossimi 5 anni. Attorniata da sostenitori e simpatizzanti, Fontana ha ufficialmente aperto, domenica 14 aprile, la campagna elettorale. Percorso che porterà, il prossimo 26 maggio, al rinnovo del consiglio comunale e all’elezione del primo cittadino di Castel San Giovanni.

Duplice l’appuntamento nella piovosa mattinata castellana. Il maltempo non ha però raffreddato gli entusiasmi dei tanti sostenitori, accorsi al point di Corso Matteotti 39/a. Lì campeggia il video che racconta in immagini e slides i principali risultati raggiunti dall’amministrazione Fontana. “In 5 anni – ha ricordato il sindaco – abbiamo fatto molto di più di quanto avevamo promesso. Anche se c’è chi, per propaganda elettorale, non lo vuole vedere”. E’ stato l’unico accenno minimamente polemico prima di un significativo excursus sui 5 anni di amministrazione. Uno sguardo concreto poi ai progetti in corso e previsti: “Abbiamo ancora tanto da fare e la passione per farlo bene. Con il sostegno di tutti nulla sarà impossibile”.

“Sono orgogliosa – ha proseguito il sindaco – di avere al mio fianco una lista composta da una componente civica e dai partiti di centrodestra, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Partiti che hanno rinnovato la fiducia nella mia persona e nella nostra amministrazione. Competenza, chiarezza, coerenza e cuore sono le nostre parole d’ordine. Parole che ci hanno guidato in questi anni e che ci guideranno per i prossimi cinque, insieme al grande amore per questa città e per i nostri concittadini”.

In un’oretta di intervento, accompagnata soltanto da foto e slide, il sindaco Fontana ha raccontato i 5 anni di amministrazione. Le tante conquiste raggiunte, a partire da quello che ha definito “una delle più grandi soddisfazioni”, il risanamento di ASP Azalea. “Nel 2014 il bilancio dell’azienda vedeva perdite per 740 mila euro. Una situazione che la nostra amministrazione decise di non tollerare oltre. Abbiamo bocciato la gestione e dato il via ad anni di sana e trasparente amministrazione che ci ha portato oggi al pareggio di bilancio. Da questo risanamento dei conti, oggi abbiamo la possibilità di restituire qualcosa ai castellani, che dal 2019 non pagheranno più la tassa sui passi carrai. E su ASP Azalea si tornerà ad investire”.

Tanti i temi toccati nel corso della presentazione, ripercorrendo i contenuti dell’opuscolo sul bilancio di mandato. Opuscolo che i componenti della giunta hanno realizzato nei mesi scorsi e spedito a proprie spese a casa dei cittadini di Castel San Giovanni. “Anche noi, nel momento in cui abbiamo volto lo sguardo a questi 5 anni per comunicare ciò che abbiamo fatto, ci siamo piacevolmente sorpresi dei tanti progetti già realizzati e di quelli che stiamo ancora oggi ultimando”.

E così Fontana ha toccato i principali temi. La sicurezza. “Attraverso l’istituzione per la prima volta di un assessore dedicato, garantiremo un maggior controllo del territorio. Più telecamere, creazione dei gruppi di controllo di vicinato e potenziamento dell’illuminazione pubblica.

Lo sviluppo economico, con l’istituzione della cabina di regia, il sostegno all’economia e al commercio e un positivo rapporto con la logistica. I lavori pubblici, con una serie di interventi sul capoluogo, sulle frazioni, sugli edifici pubblici. Ma anche su Villa Braghieri. Interventi che hanno realizzato un vero e proprio restyling del contesto urbano.

La cura dell’ambiente e del territorio, la realizzazione della pista ciclabile per il Parco Logistico. Ma anche la copertura del rio Lora, già di per sé un’opera di risanamento ambientale. Sulla copertura troveranno posto non meno di 50 nuovi stalli ed una seconda pista ciclabile che collegherà la zona di S. Rocco con il Parco Urbano della Lora. I lavori sono appena iniziati, ma già interamente finanziati.

Spazio poi al recupero dell’aree degradate latistanti e dietro il cimitero, trasformandole in giardini, aree verdi e parcheggi. E ancora gli adeguamenti sismici e l’efficientamento energetico delle scuole. I lavori alle infrastrutture ed alle relative sottostrutture. I tanti progetti per i giovani, lo sport e i servizi sociali. Poi una specifica finestra sul presidio ospedaliero, per il quale il sindaco Fontana ha rivendicato la grande attenzione prestata in questi anni perché mantenga il suo ruolo strategico e annunciato a giorni importanti novità.

“Voglio ringraziare chi è stato al mio fianco in questo mandato, gli assessori e i consiglieri comunali – ha ricordato Lucia Fontana. Per amministrare una città occorre esserne innamorati e noi siamo profondamente innamorati di Castel San Giovanni e dei suoi abitanti. Ci candidiamo forti di questo nostro amore, guidati dalla passione di fare il bene della nostra comunità. Sentiamo intorno a noi un calore, un affetto crescenti. Abbiamo tanti progetti ancora in corso e altri ancora da realizzare, con il sostegno di tutti nulla sarà impossibile”.

Il prossimo appuntamento è per la presentazione del nuovo programma.