Festa della polizia penitenziaria: “Organico di grande qualità, ma numeri inadeguati” – AUDIO e FOTO

Festa della polizia penitenziaria, questa mattina all’auditorium Santa Maria della Pace. “I numeri del personale non sono sufficienti, ma possiamo contare sulla professionalità dei nostri operatori”. Lo sostiene Maria Gabriella Lusi, direttore penitenziario delle Novate.

“La situazione piacentina rispecchia lo stato generale delle case circondariali in generale. Circa il 70% della popolazione detenuta è straniera; una popolazione che esprime numerosi disagi sotto tanti punti di vista. Di conseguenza, trattandosi di umanità complessa, è complesso anche il nostro lavoro. I numeri del personale non sono adeguati alle esigenze in campo, tuttavia posso contare sulla qualità delle persone. Questo mi sembra ancora più importante”.

La politica espressa da Lusi è quella di un carcere aperto alla città. “Stiamo conducendo un lavoro di sinergia col territorio. Mi piace l’idea che dal carcere anche il personale che vi lavora esca per farsi conoscere. Oggi siamo molto emozionati perché puntiamo a essere tanti, vicini tra noi e con le istituzioni e il mondo del volontariato”.