Piacentino benemerito nel mondo, il premio a Marco Bellocchio: “Importante ritorno d’immagine grazie alle sue opere”

Onorificenza di Piacentino Benemerito nel Mondo al regista Piacentino Marco Bellocchio. La consegna ieri sera.

blank

“E’ superfluo”, commenta il Presidente di Piacenza nel mondo Giovanni Piazza, “elencare le tante motivazioni che ci hanno spinto a consegnare l’onorificenza a Bellocchio, vorrei rimarcare l’importante ritorno di immagine che grazie ai suoi film ha avuto la nostra Regione e la provincia di Piacenza”.

In particolare Bobbio, set di numerosi capolavori cinematografici tra cui l’intramontabile “I pugni in tasca”, pellicola del 1965 ambientata nel nostro Appennino che lanciò Bellocchio valendogli i riconoscimenti di Nastro d’Argento come Miglior Soggetto nel 1966 e nel 1968 la Vela d’argento al Festival di Locarno (miglior regia) .

“Non posso dimenticare”, ricorda ancora Piazza, “quando nell’Aprile 2014 in occasione di un mio viaggio a New York ebbi il piacere di assistere alla proiezione del film “Vacanze in Val Trebbia” al MOMA di New York. Un’emozione unica per me che ho la Val Trebbia nel cuore e per le tante persone in sala che hanno apprezzato e salutato con lungo applauso il film”.

Nel consegnare il premio Piazza ha ricordato come gli oltre 50 mila Piacentini nel Mondo avrebbero voluto virtualmente abbracciare il Regista per congratularsi per i grandi successo tra i quali ricordiamo tra gli altri il Leone d’oro alla carriera e la Palma d’oro al recente Festival del Film Cannes.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank