Progetto di alternanza scuola-lavoro, per la studentessa Marianna Tarquini un premio speciale: una crociera in Costa Smeralda

La studentessa Marianna Tarquini, dell’Istituto Romagnosi di Piacenza, ha vinto una crociera sulla Costa SmeraldaIl premio è stato dato in occasione del progetto OM-Sailor, curato da Regione Liguria: un’esperienza di orientamento unica nel suo genere a bordo di una nave-azienda per duecentosettanta studenti che fanno rotta verso il mondo del lavoro. Tre giorni in navigazione da Genova a Palermo (e ritorno) durante i quali laboratori teorici e pratici ed esercitazioni si sono alternati a colloqui e incontri alla scoperta delle professioni e dei mestieri del mare. L’iniziativa è un’importante tappa di avvicinamento al Salone Orientamenti 2022, promosso dall’assessorato regionale alla formazione e all’orientamento, e che si svolgerà dal 15 al 17 novembre nei Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova.

blank

Tra i ragazzi a bordo de “La Superba” di Grandi Navi Veloci, 150 sono quelli provenienti dalla Liguria e in particolare dagli Istituti San Giorgio, Marco Polo e Bergese di Genova, ma anche da Imperia (Istituto Doria), La Spezia (Capellini Sauro e Casini), Savona (Ferraris Pancaldo), Finale Ligure (Migliorini) Alassio (Giancardi – Aicardi) e Sarzana (Perentuccelli – Arzelà). Gli altri 120 studenti arrivano da altre regioni italiane (IIS Galilei Artiglio di Viareggio, Caboto di Gaeta, Euclide Caracciolo di Bari, Levi Montalcini di Acqui Terme, Formont di Oulx e Romagnosi di Piacenza), ma anche dall’estero come gli allievi della Lithuanian Maritime Academy e dell’istituto alberghiero Paul Aguier di Nizza.

Tutti i ragazzi in viaggio frequentano istituti specializzati. In Italia la regione con il maggior numero di scuole a indirizzo turistico-alberghiero è la Campania: ben 163. Seconda piazza per la Sicilia (115) e terza per il Lazio (84). In fondo alla classifica si trova, invece, il Molise a quota 7. Napoli è la provincia con il maggior numero di questi istituti, seguono Roma (54) e Salerno (36). Sul fronte degli istituti nautici la leadership spetta sempre a Campania e Sicilia, rispettivamente con 14 e 11 scuole. Sono quattro le regioni dove non è presente alcun istituto tecnico nautico: Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna e Umbria.

“Per compiere scelte consapevoli – afferma l’assessore alla Formazione e all’Orientamento Marco Scajola – gli studenti hanno bisogno di ‘imparare facendo’ e in questo senso SailOr è una grande palestra. L’esperienza in azienda è fondamentale per far acquisire ai ragazzi la conoscenza diretta del mondo del lavoro, ma anche per conoscere meglio sé stessi, i propri interessi e le proprie attitudini. Grazie a questo progetto gli studenti vivono una esperienza di orientamento qualificante e particolarmente innovativa con focus sulle professioni del mare e della navigazione. Questa iniziativa dimostra l’efficacia del dialogo e della cooperazione effettiva tra il mondo della formazione e quello del lavoro: Regione Liguria crede molto in tutto questo, tanto è vero che ormai il Salone Orientamenti ha moltiplicato i suoi appuntamenti lungo tutto l’anno con tour ed eventi in varie città anche durante la stagione estiva”

blank

I laboratori e le esercitazioni proposti a bordo (tra cui anche il soccorso di una nave in difficoltà o l’abbandono nave) riguardano sia i lavori di coperta e di macchina che le attività legate alla ristorazione e all’accoglienza nei segmenti sala, bar, cucina e turistico. I partecipanti, inoltre, si sono confrontati con orientatori e testimonial anche attraverso colloqui individuali.

Nel porto di Palermo, durante il giorno di sosta, si è tenuta un’esercitazione di “abbandono nave” con la partecipazione di tutti gli studenti e i membri dello staff. Il progetto OM-Sailor ha coinvolto anche insegnanti-accompagnatori (uno ogni 15 studenti) in attività di formazione insieme agli esperti del mondo del mare e al personale di bordo. Nel percorso formativo-orientativo gli studenti sono stati accompagnati da tutor coetanei, secondo il modello incentivante e motivante dell’“educazione tra pari”. La partecipazione viene riconosciuta agli studenti come percorso per le competenze trasversali per l’orientamento.

Il progetto, promosso da Regione Liguria, è ripartito dopo due anni di stop forzato a causa dell’emergenza pandemica e ritrova tutti i partner che hanno contribuito alle passate edizioni: Ufficio Scolastico Regionale della Liguria, GNV, Capitaneria di Porto, ITS Accademia della Marina Mercantile, Costa Crociere, MSC, Università di Genova, Guardia Costiera Ausiliaria e Istituto Nautico San Giorgio, Istituto alberghiero Marco Polo, Ipssa Nino Bergese con il coordinamento di Alfa Liguria – Agenzia Regionale per il lavoro la formazione e accreditamento.

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank