Alternativa per Piacenza, mille firme in due giorni per dire “Basta cemento a Piacenza”

blank
Piacenza 24 WhatsApp

In due giorni raggiunte oltre mille firme. La petizione, lanciata da Alternativa per Piacenza su chance.org, Basta cemento a Piacenza ha raggiunto già un buon risultato: i piacentini hanno risposto positivamente. “Oltre mille firme in poche ore hanno per noi un significato chiaro – ha commentato il presidente di ApP Sergio Dagnino – i piacentini sono stanchi di vedersi sottratti aree verdi e suolo con supermercati, capannoni e nuovo abitativo, di cui la città non ha bisogno. In questa partita la città non ha voglia di voltarsi dall’altra parte. Siamo solo all’inizio, ci impegneremo con tutte le nostre forze per portare la voce dei tanti stanchi di questa scellerata visione del futuro di Piacenza, all’interno del Palazzo. 

Se i consiglieri e le consigliere sono espressione dei cittadini che li hanno votati, speriamo che ne tengano conto per davvero. Ci chiediamo ancora dove stia l’interesse pubblico dietro agli accordi operativi approvati dalla giunta”. 

L’impegno di Alternativa per Piacenza va avanti: la petizione online prosegue su https://chng.it/d5WV7TsPBG, ma sono in programma anche banchetti per la raccolta firme, sabato 22 e 29 luglio. È da settembre ritornerà Zaino in Spalla tra i quartiere e le frazioni raggiunte in campagna elettorale. 

“L’unica cosa che ci sta a cuore – ha detto Dagnino – è il bene dei cittadini e di questa città. Per adesso mille (e più) grazie!”

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank