Baseball, Serie B – Piacenza contento a metà: con Catalana arriva solo una vittoria

piacenza baseball
Piacenza 24 WhatsApp

Piacenza Baseball salta in scioltezza il primo ostacolo sardo rappresentato da gara1 a Sassari, contro la Catalana Alghero. Un 13-5 senza discussioni che ha le proprie fondamenta nel pesante 10-0 dopo due soli inning. I biancorossi mettono al sicuro il match nei primi attacchi con sei valide delle sette battute nel match. Spiccano i doppi di Minoia e Perez ai quali si aggiungerà all’ultimo inning quello di Schiavoni che porta a casa gli ultimi due punti prima della sospensione anticipata all’8° per sopraggiunta oscurità. La Catalana si palesa solo al 5° con 5 punti e quattro valide a risultato però ormai seriamente compromesso. Purtroppo sulla sconfitta degli isolani pesa la pessima giornata del bull-pen colpevole di 15 basi gratuite e 10 lanci pazzi. Medie talmente negative da impedire qualsiasi possibilità di replica contro un Piacenza risoluto e sicuro del fatto suo. 

PIACENZA    6-4-0-1-0-0-0-2     13

CATALANA    0-0-0-0-5-0-0-0       5

Formazione: Minoia ec, Chacon ss, Schiavoni ed/3b, Cufrè dh/lan, Calderon 1b, Perez 2b, Gardenghi ric, Contini es, (Carsana ph), Baraldo 3b (Loardi ed). Lanciatori: Loardi (rl4.1 bv3 bb2 k4 pgl3), Cufrè (rl3.2 bv2 bb1 k3 pgl1). 

Gara 2

Il proponimento di tornare dalla Sardegna con le tasche piene per Piacenza s’infrange malamente in gara2, giocata domenica mattina e persa 13-3. Il bel pomeriggio di sabato, nel quale i biancorossi avevano imperversato, si è rivelato un lontano ricordo anche perchè Catalana riusciva a risolvere i limiti palesati sul monte d lancio il giorno precedente. Stavolta ci pensava la “premiata ditta” D’Amico, i fratelli Yovany e Leonardo con il cugino Eliezer, i cui lanci tenevano in costante disagio il line-up piacentino. Il lavoro grosso lo compiva il partente Yovany che per 6 innings teneva all’asciutto le mazze del Piacenza puntellando i 4 punti segnati nel frattempo dai compagni.

Punti, spiace sottolinearlo, propiziati più che altro da errori difensivi. I nostri riaccendono le speranze al 7° attacco, l’unico a rivelarsi incisivo. Lo aprono Perez e Gardenghi con due singoli e poco dopo Chacon e Loardi battono il ferro intanto che è caldo con due preziosi doppi che accorciano il parziale sul 4-3. Nemmeno il tempo di capacitarsi di quanto accaduto che al cambio campo Alghero inanella 5 punti che riportano le cose al punto di partenza. Piacenza a questo punto si spegne, i rilievi Sanna e Marelli non ingranano mentre sul fronte opposto, come detto, i D’Amico completano il lavoro conducendo la propria squadra ad una larga vittoria per 13-3 con la sospensione all’8° per manifesta superiorità che onestamente punisce Piacenza oltre i suoi demeriti.

Uno stop che comunque non ridimensiona un Piacenza che, tra alti e bassi, torna da questa insidiosa trasferta con un bilancio positivo, utile a muovere la classifica.    

PIACENZA BASEBALL     0-0-0-0-0-0-3-0     3

CATALANA      2-0-1-0-1-0-5-4   13

Formazione: Chacon ss, Cufrè dh/3b, Loardi ed, Schiavoni 3b/es, Minoia ec, Calderon 1b, Marelli 2b/3b/lan, Carsana es (Perez ph), Gardenghi ric. Lanciatori: Dall’Agnese (rl6 bv5 bb3 k4 pgl1), Sanna (rl0.2 bv5 bb1 k0 pgl5), Marelli (rl1 bv4 bb0 k0 pgl4).

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank