Carabinieri speronati nell’inseguimento, arresti domiciliari per il conducente

Incidente

Carabinieri speronati nell’inseguimento, arrestato il conducente. Si trova agli arresti domiciliari. Tutto era accaduto il 21 febbraio scorso. Due carabinieri della stazione di San Giorgio avevano notato una Clio bianca che a Gariga, sulla provinciale, dopo una manovra strana aveva tentato di allontanarsi nonostante l’alt. Non si era fermata e ne era nato un lungo inseguimento fino in città. L’uomo alla guida aveva percorso a folle velocità e in contromano tante vie cittadine nel tentativo di scappare dai militari. Quando si è visto bloccato in un parcheggio chiuso, ha puntato l’auto dei carabinieri e li ha centrati frontalmente. Poco dopo gli inquirenti hanno individuato e bloccato l’autista.

Ebbene, ieri i carabinieri della Sezione Radiomobile di Piacenza hanno arrestato l’autore, un 43enne di Lecco, residente a Podenzano. Arresto in seguito all’ordinanza emessa dal GIP del Tribunale di Piacenza e collocato agli arresti domiciliari. Risponderà di guida in stato di alterazione conseguente all’uso di sostanze stupefacenti con l’aggravante di aver cagionato un sinistro stradale. Per lui, inoltre, l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale perché si è opposto ai militari per non sottoporsi a controlli. Infine anche lesioni personali causate ai due carabinieri.