Ciclismo e solidarietà a braccetto nel “Memorial Baiocchi-Pedaliamo per gli altri in memoria di papà Tarcisio”

ciclismo, memorial baiocchi

Nella sala consiliare della Comunità Montana di Valletrompia è andata in scena la cerimonia di premiazione della quattordicesima edizione del Memorial Baiocchi. Vince lo Junior di casa Giosuè Epis, mentre la donazione va alla Onlus “Mamme oltre il muro” di Borgosatollo

Ciclismo e solidarietà a braccetto nel “Memorial Baiocchi-Pedaliamo per gli altri in memoria di papà Tarcisio”. Iniziativa benefica promossa ogni anno da Michele Baiocchi, fedelissimo sponsor con la sua Ingranaggi Baiocchi del team Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto.

blank

Nello scorso week end, la sala consiliare della Comunità Montana di Valletrompia a Gardone Val Trompia (Brescia) ha ospitato la cerimonia della quattordicesima edizione. Sul versante ciclistico, è stato premiato Giosuè Epis, Junior dell’Aspiratori Otelli Vtfm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto che ha totalizzato più punti nelle otto gare di categoria su strada che si sono svolte nella provincia di Brescia. Sul versante-beneficenza, invece, anche quest’anno i fondi raccolti sono stati devoluti alla Onlus “Mamme oltre il muro”, associazione di Borgosatollo (Brescia) che si occupa di bambini disabili.

A far gli onori di casa, il presidente della Comunità Montana di Valletrompia Massimo Ottelli. Mentre l’associazione “Mamme Oltre il muro” era rappresentata dalla presidente Maria Luisa Marino. Per il sodalizio Aspiratori Otelli Vftm Carin Nacanco Baiocchi Alchem Cadeo Carpaneto, hanno partecipato Laura Otelli e il presidente dell’Aspiratori Otelli Simone Pontara, mentre la realtà piacentina gemellata era rappresentata in primis dal presidente del Cadeo Carpaneto Mauro Veneziani. Non sono mancati nemmeno il presidente della Federciclismo bresciana, Gianni Pozzani, e Luigi Rossi, presidente del Camignone.

Le parole di Michele Baiocchi

“In extremis ha dovuto rinunciare a essere presente il professor Alessandro Giamberti. Il primario del reparto di cardiochirurgia del Policlinico di San Donato Milanese è sempre qui con noi in tutte le edizioni e già rappresentante del progetto in Camerun. Un’emergenza lavorativa lo ha richiamato all’ultimo a San Donato per un intervento di 5 ore andato a buon fine per un bambino. Grazie a loro in quattordici anni siamo riusciti a raccogliere quasi 300mila euro”.

L’albo d’oro

Oltre a rappresentare un’importante iniziativa benefica, il Memorial Baiocchi vanta un albo d’oro ciclistico ricco di nomi. Sonny Colbrelli (2007-2008), di Davide Martinelli (2011), di Jakub Mareczko (2012) e di Michele Gazzoli (2016-2017).

Il progetto respiro

Il Memorial Baiocchi ha stretto la mano alla Onlus “Mamme Oltre il muro” per il “Progetto Respiro”. Lo scopo è di intensificare le occasioni di socializzazione di bambini disabili mediante la creazione e l’utilizzazione di una nuova struttura. La realtà è nata nel 2007 ed è Onlus dal 2009 e presta la propria attività di volontariato prevalentemente a favore delle persone disabili. il fine è quello di rendere migliore la qualità della loro vita promuovendone l’inclusione sociale e l’integrazione.

Gli altri progetti conclusi

Nel corso degli anni, il “Memorial Baiocchi” ha contribuito a realizzare diverse progetti di grande rilievo. Tra questi, spiccano l’inaugurazione del Cardiac Center Camerun a Shisong nel 2009 e la realizzazione di un nuovo reparto di cardiochirurgia inaugurato a marzo 2017 nell’ospedale universitario Fann in Senegal. Inoltre, tra il 2013 e il 2014 sono stati costruiti impianti sportivi e laboratori scolastici alla scuola San Antonio da Padova a Mbotong. Tutto in collaborazione con la Onlus Orizzonti Sportivi.  

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank