Coltello in pugno tentano di caricarlo a forza in auto, lui riesce a fuggire: aggressori arrestati – VIDEO

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Coltello alla gola lo minacciano e tentano di caricarlo in auto, lui riesce a fuggire. I fatti sono accaduti la notte del 26 novembre 2023, nei pressi della stazione ferroviaria. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Piacenza e condotte dalla Squadra Mobile della Questura di Piacenza, hanno portato all’arresto degli aggressori per i delitti di tentato sequestro di persona e lesioni aggravate dall’uso delle armi.

La notte del 26 novembre 2023 un uomo aveva richiesto l’intervento delle Volanti di fronte alla Stazione Ferroviaria perché era stato brutalmente aggredito da due connazionali.

L’uomo aveva raccontato di aver avuto una relazione con la compagna di uno dei due, e che per vendetta poco prima questi ed un suo amico lo avevano aggredito, puntandogli un coltello alla gola e tentando di caricarlo nella loro auto. La vittima era riuscita a difendersi, seppur ferendosi ad una mano, e si era data alla fuga, inseguito dagli aggressori fino alla vicina Stazione Ferroviaria. In tale frangente aveva allertato le forze dell’ordine, facendo desistere solo allora i due indagati.

Le indagini

Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile attraverso le immagini di videosorveglianza cittadine, hanno permesso di dare un nome agli autori dell’aggressione, uno dei quali noto per numerosi precedenti penali e di polizia.

A carico dei soggetti l’autorità giudiziaria ha emesso la misura cautelare della custodia in carcere, alla luce dei numerosi elementi raccolti a loro carico.

Per il primo dei due indagati l’arresto è scattato a gennaio 2024: l’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Piacenza. Mentre il secondo aveva fatto perdere le proprie tracce.

Il latitante

D’intesa con la Procura, la polizia ha svolto mirati accertamenti volti ad individuare la dimora del catturando, al fine di procedere all’esecuzione del secondo provvedimento custodiale.

Il soggetto, pluripregiudicato specialmente per reati contro la persona, già in passato e per due volte è scappato all’estero per sottrarsi a provvedimenti di cattura, venendo arrestato la prima volta in Germania in esecuzione di M.A.E. nel 2018, e la seconda volta di rientro dalla Frontiera nel 2022, dopo essere rocambolescamente fuggito il mese prima dalle Volanti dopo un inseguimento in macchina di diversi chilometri.

A seguito dell’arresto del primo soggetto e durante le ricerche del secondo, è emerso che i due aggressori avevano rivolto alla vittima intimidazioni, con minacce ed aggressioni fisiche, al fine di fargli ritrattare le accuse mosse ai connazionali, tanto da convincere la vittima a ritirare la querela sporta nei confronti dei due indagati.

Le minacce alla vittima

Le successive indagini della Squadra Mobile hanno permesso di acclarare come la volontà del denunciante fosse stata coartata dalle violenze e minacce dei soggetti vicini ai due destinatari di misura. La polizia è riuscita a individuare queste persone, appartenenti alla cerchia degli indagati. A loro carico l’autorità giudiziaria ha emesso un decreto di perquisizione personale e locale alla ricerca sia del latitante che di tracce inerenti i delitti commessi, eseguito in data odierna con la Squadra Mobile di Lodi a carico di tredici persone, un locale notturno piacentino ed una impresa edile lodigiana. Le perquisizioni venivano svolte contestualmente tra Piacenza e Lodi.

 Durante l’esecuzione delle perquisizioni, a Guardamiglio (LO) gli investigatori della Mobile di Piacenza hanno rintracciato il catturando mentre si stava dirigendo verso un’abitazione oggetto di perquisizione.

Il catturando alla vista dei poliziotti ha provato a scappare, venendo inseguito e tratto in arresto dopo una fuga di circa 1 km. Al termine degli atti, anch’egli è stato condotto in carcere.

Un terzo cittadino straniero è stato deferito all’A.G. per favoreggiamento personale, per aver dato rifugio al catturando, permettendogli di sottrarsi alle ricerche per quasi due mesi.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank