La richiesta del PD: “Una legge sul riconoscimento dei figli di coppie omogenitoriali”

Piacenza 24 WhatsApp

Il PD di Piacenza chiede una legge sul riconoscimento dei figli di coppie omogenitoriali

“Nelle ultime settimane, anche a seguito dell’intenzione della Sindaca di Sarmato Claudia Ferrari di voler registrare all’anagrafe un bimbo con due madri, sia nel dibattito nazionale che in quello della nostra provincia, sta diventando sempre più protagonista la questione del riconoscimento di figli di coppie omogenitoriali. Si tratta di una questione estremamente delicata dal momento che impatta direttamente la vita dei più piccoli”.

“Proprio per questo motivo, secondo il Partito Democratico, è importante fare chiarezza e non mescolare i concetti di maternità surrogata da un lato e riconoscimento dei figli dall’altro come strumentalmente fa la destra che governa nel nostro paese. Non tutti i figli delle coppie omosessuali, se non una praticamente inesistente minoranza, arrivano dalla maternità surrogata”.

“Nella quasi totalità dei casi i figli nascono da una delle due madri o vengono adottati, principalmente all’estero”.

“Riconoscere figli che già ci sono”

“Come ha fatto notare l’Assessora con delega alle pari opportunità di Piacenza, Serena Groppelli, in una recente intervista a Radio Sound: “Si parla del riconoscimento di figli che già ci sono“. Non permettere ad una coppia omogenitoriale di registrare un figlio, chiarisce il PD, significa dunque esporre quel bambino, che non viene scelto ma è gia nato da un membro della coppia o è stato adottato, ad un rischio doppio rispetto a quello di un figlio di una coppia eterosessuale il quale, in mancanza di un genitore, ha la garanzia della tutela dell’altro”.

“Stupiscono dunque le affermazioni tipiche della destra che, proprio tirando in ballo il diritto alla tutela dei bambini, si scaglia contro il loro riconoscimento per le coppie di due donne o due uomini. Il Partito Democratico chiude la sua nota rimarcando la necessità e l’urgenza di avere una legge nazionale sul riconoscimento dei figli di coppie omogenitoriali perché ovunque ci sia l’amore per un bambino è sensato e giusto che ci sia anche la sua tutela”.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank