La Canottieri Ongina cerca “vendetta” contro i giovani del Modena Volley

canottieri ongina

Mercoledì alle 21 al palazzetto di Monticelli i Canottieri Ongina di Bartolomeo – reduci da tre vittorie consecutive – sfidano i “canarini” vincitori al PalaPanini ma che arrivano da tre ko consecutivi. La guida al match

blank

Un ko dell’andata da “vendicare”; ma soprattutto un percorso da continuare per iniziare al meglio la seconda parte della prima fase e dar continuità al proprio cammino. Dopo la rimonta subita all’andata al PalaPanini (da 0-2 a 3-2 per gli avversari), la Canottieri Ongina ritrova dall’altra parte della rete i giovani del Modena Volley, seconda formazione del club di Superlega. Il turno infrasettimanale in programma domani (mercoledì) vedrà la squadra di Mauro Bartolomeo scendere in campo alle 21 al palazzetto di Monticelli (porte chiuse) contro i “canarini”. Il match è valido come prima giornata di ritorno del girone E1, con i piacentini che arrivano all’appuntamento forti di tre vittorie consecutive. L’ultima è stata “thriller”, con De Biasi e compagni capaci di rimontare da 2-1 e 24-18 a 2-3 annullando sei match point in casa del Moma Anderlini Modena.

“Non sarà facile recuperare le energie dopo cinque set affrontando un turno infrasettimanale, ma questo ovviamente non deve essere un alibi. La rimonta del PalAnderlini sicuramente ci ha dato morale; affronteremo un avversario giovane ma di grande qualità, che già all’andata ha dimostrato di saper attaccare a quote molto alte risultando efficace pur contro il muro schierato. Dovremo mettere in difficoltà Modena con il nostro servizio, come accaduto sabato scorso nella seconda parte della partita contro il Moma. Quello dipenderà solo da noi e dovremo saperlo mettere in campo”.

Anche in questa occasione, la Canottieri Ongina dovrà rinunciare allo schiacciatore Nicola Amorico. Ex di turno, Alessandro Bartoli, cresciuto nel vivaio Cimone Modena.

Ad allenare i talenti del Modena Volley è Andrea Tomasini, tecnico emiliano di grande esperienza. I “canarini” arrivano all’appuntamento con un ruolino di marcia speculare rispetto ai padroni di casa, caratterizzato da tre ko consecutivi (contro Mirandola, Moma Anderlini e Parma), mentre in precedenza erano arrivati il 3-2 contro la Canottieri Ongina e il rotondo 3-0 a domicilio dell’AMA San Martino.

“Nel match d’andata contro la Canottieri Ongina eravamo riusciti a interpretare il match come dovevamo, ossia come una squadra giovane che cerca di dar fastidio ai più grandi con un’aggressività in tutti i fondamentali. Il compito ci era venuto bene nonostante lo svantaggio iniziale di due set a zero che poi siamo riusciti a recuperare”. 

Quindi prosegue l’analisi del girone d’andata. 

“Successivamente, abbiamo avuto alcuni problemi fisici con alcuni ragazzi che si sono infortunati e questo ha un po’ influito sul nostro cammino. Ora ritroviamo la Canottieri Ongina in questo avvio di ritorno e speriamo di interpretare la gara come all’andata, come una squadra sfavorita che cerca di infastidire giocatori più esperti. Ci era riuscito al PalaPanini, un po’ a metà con Parma e Moma, poi ovviamente dipende anche un po’ dagli avversari. Dal punto di vista tecnico, dobbiamo essere ben presenti in difesa, recuperare palloni per attaccare più volte, mentre di solito nel cambiopalla abbiamo buoni numeri che speriamo di mantenere”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank