Premio letterario Giana Anguissola, tutti i riconoscimenti assegnati

blank

Si è svolta stamattina, in modalità streaming, con diretta sulla pagina Facebook della biblioteca comunale Passerini Landi, la cerimonia conclusiva del concorso letterario Giana Anguissola riservato agli studenti delle scuole secondarie di primo grado che hanno partecipato alla XV edizione del premio, realizzata in collaborazione con Equilibri, quest’anno dedicata al tema “La scelta: per capire chi siamo e cosa vogliamo diventare”.

blank

Sono state nove le classi che hanno inviato propri elaborati (scrittura e disegno), selezionati per la finale da una commissione tecnica, e votati da una giuria composta dai propri coetanei.

La mattinata è stata introdotta da Graziano Villaggi, responsabile del servizio Biblioteche che ha ringraziato, anche a nome dell’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, tutti i docenti e gli studenti che hanno partecipato, nonché i collaboratori, Gabriela Zucchini ed Eros Miari di Equilibri, l’illustratore Fabrizio Quartieri e la cooperativa Caeb che hanno contribuito alla realizzazione di questo evento. L’incontro è stato condotto da Gabriela Zucchini ed Eros Miari di Equilibri.

Ospite d’onore è stato lo scrittore e musicista Giuseppe Festa che ha illustrato la scelta importante che è stata alla base del suo percorso: staccare la spina durante gli studi universitari e partire all’avventura come volontario nel Parco Nazionale d’Abruzzo, per seguire quella che sentiva essere davvero la sua strada. Un’esperienza a contatto con la natura selvaggia e con il bracconaggio che diventeranno poi temi centrali del suo primo libro, “Il passaggio dell’orso”.

“La grande scelta – ha commentato – deve essere questa: mai soffocare i sogni, ma seguire sempre le proprie passioni”. Giuseppe Festa ha poi risposto alle tante domande poste dagli studenti: “Durante il lockdown – ha detto – ho scritto tanto, soprattutto su quello che vedevo dalle due finestre di casa mia, in provincia di Bergamo: una orientata verso il paese e l’altra verso il bosco. Dalla prima giungevano gli echi del dolore e della disperazione che la nostra comunità, una delle più colpite dalla pandemia, stava vivendo, mentre invece dalla finestra verso il bosco vedevo la natura, mai così vitale e libera di muoversi, germogliare e fiorire”.

Per quanto riguarda la sezione testi, in questa edizione è stato privilegiato il genere poetico rispetto a quello narrativo, grazie anche all’utilizzo, in molti casi, della tecnica del Caviardage (un metodo di scrittura poetica basato sulla combinazione tra testo e svariate tecniche espressive – collage, disegno, acquarello per dar vita a poesie visive). Per quanto riguarda la sezione disegni, realizzati sotto la guida del grafico, illustratore e fumettista Fabrizio Quartieri, collaboratore da anni della biblioteca, è stato il fumetto a occupare ancora, come nelle passate edizioni, un posto rilevante tra gli elaborati inviati.

Ecco l’elenco dei vincitori

Per la sezione scritti il primo premio è andato a Gioia Emanuela Salini della 2M della Anna Frank con il componimento “Decisioni della vita”. Emma Facchini, studentessa della 3 A del Nicolini è arrivata al secondo posto con “La scelta. Strade sconosciute”; terzo posto per Martina Rocca della 2A dell’istituto comprensivo di Castell’Arquato con “La scelta. Ci siamo lasciate…”.

Ecco invece i nominativi dei vincitori della sezione disegni. Con “Parlo o non parlo” Alessandra Casciotti, Mirco Badini, Gad Salah e Valentina Turra della 2G dell’Anna Frank si sono aggiudicati la prima posizione. A seguire “Una lettera cambia tutto”, al secondo posto, con un’opera realizzata da Beatrice Turra, Mile Trajcov, Letizia Braghieri e Andrea Mondani della 2G Anna Frank; al terzo posto “Violino o danza?” di Alice Cazzaniga, Emily Ceteno ed Electra Ferrari della 2A Faustini (sede Mazzini).

La giornata conclusiva del Premio rappresenta un tassello significativo del percorso che ogni anno la biblioteca di Piacenza offre alle scuole, con la possibilità di fare esperienze significative di lettura e di scrittura, anche con la possibilità di incontrare grandi autori, nazionali e internazionali. La XV edizione del Premio, realizzata in collaborazione con Equilibri e finanziata dal Centro per il Libro e la Lettura, è inserita all’interno del progetto “La scelta di leggere Piace”, vincitore lo scorso anno del bando “Città che legge”, emanato dal Cepell.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank