Premio letterario Giana Anguissola, venerdì a Palazzo Gotico la cerimonia conclusiva

Turismo a Piacenza

“Via da tutto: pagine per viaggiare, fuori e dentro di sé”: è questo il tema dell’edizione 2022 del Premio Letterario Giana Anguissola, che dopo due anni di svolgimento in diretta streaming torna, finalmente, in presenza, nella splendida cornice del Salone monumentale di Palazzo Gotico. Venerdì 6 maggio, a partire dalle 9.30, si svolgerà la premiazione degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado di Piacenza e provincia che hanno proposto i propri elaborati nelle sezioni scrittura e video. L’evento, introdotto dall’assessore alla Cultura Jonathan Papamarenghi, sarà condotto da Gabriela Zucchini ed Eros Miari di Equilibri, insieme alle bibliotecarie Francesca Agosti e Stefania Cobianchi, referenti dell’iniziativa. Ospite d’onore, lo scrittore e storico Carlo Greppi.

La XVI edizione, realizzata in collaborazione con Equilibri e con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano, ha visto l’adesione di 16 classi tra i licei Colombini, Gioia, Respighi, l’Isii Marconi e il liceo Volta di Castelsangiovanni. La premiazione costituisce l’appuntamento conclusivo delle attività di educazione alla lettura promosse dalla Biblioteca nel corso dell’anno scolastico. La giuria che decreta i vincitori – cui verrà consegnato un buono per l’acquisto di libri – a partire da una preselezione effettuata dai componenti della commissione tecnica bibliotecaria, è composta da studentesse e studenti delle scuole di città e provincia.

blank

Il tema del viaggio, filo conduttore per il 2022, si lega al duplice binario di un percorso interiore – come capacità di guardare dentro di sé e interrogarsi sul proprio destino – e come tensione verso l’ignoto, la scoperta di nuovi luoghi: la meta, in entrambi i casi, è quella di una crescita personale e individuale, in una progressiva conquista di consapevolezza così ben raccontata da tante storie del passato e del presente, a cominciare dal Viaggio immaginario narrato nella Divina Commedia dal Sommo Poeta, del quale si sono celebrati nel 2021 i settecento anni dalla morte.

L’essere in cammino è anche una costante nell’esperienza dell’autore che incontrerà i ragazzi, lo scrittore e storico Carlo Greppi, socio fondatore e presidente dell’associazione Deina Torino, organizzatore di numerosi viaggi della memoria in cui ha accompagnato migliaia di studenti da tutta Italia a visitare Auschwitz e altri lager del Terzo Reich. Ha collaborato con Rai Storia ed è membro del Comitato scientifico dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri, che coordina la rete degli Istituti per la storia della Resistenza e dell’Età contemporanea in Italia.

Nel 2017 ha vinto il premio “DIG Awards – Documentari, Inchieste, Giornalismi”, con il film-maker Giampaolo Musumeci, per lo sviluppo di un progetto di documentario intitolato “No Border. Militanti ai confini dell’Europa”. Collabora con il blog culturale Doppiozero e con la Scuola Holden. Per Feltrinelli ha pubblicato i romanzi per ragazzi “Non restare indietro” (2016), vincitore del premio Adei-Wizo 2017 per la Sezione Ragazzi, e “Bruciare la frontiera” (2018). Con il libro “Il buon tedesco”, pubblicato nel 2021 con Laterza, ha vinto il Premio FiuggiStoria 2021 per la saggistica.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank