Affiliato a Cosa Nostra residente a Piacenza, sequestrati beni per dieci milioni di euro: un palazzo, quote societarie, 93 immobili e 39 auto – VIDEO

blank

Nella mattinata di oggi 3 febbraio 2022, militari del Comando Provinciale di Piacenza – coadiuvati da quelli dei Comandi Provinciali di Bergamo, Caltanissetta, Milano, Pavia, Pisa e Verona – hanno proceduto all’esecuzione di un decreto di sequestro cautelare finalizzato alla confisca di prevenzione, emesso dal Tribunale di Bologna. Un intervento che fa seguito alla richiesta della DDA della Procura della Repubblica felsinea, a carico di un condannato per 416-bis c.p. ritenuto appartenente a Cosa nostra, clan RINZIVILLO di Gela (CL), residente in provincia di Piacenza.

La nota dei carabinieri

Nello specifico, è stato sequestrato il patrimonio personale del soggetto in questione, nonché di alcuni suoi familiari (valore complessivo indicativo 10 milioni di euro), tra cui un complesso immobiliare di pregio in provincia di Piacenza, dove si trova anche l’abitazione del destinatario della misura di prevenzione patrimoniale. Sequestrata anche la totalità delle quote societarie di 3 ditte operanti nel campo dell’edilizia a lui riconducibili, con sede nel milanese ed in Sicilia. Sequestrati anche 93 immobili e due terreni rientranti nel patrimonio delle predette imprese, ubicati in Lombardia, Emilia Romagna e Toscana; 39 autoveicoli; 5 conti correnti bancari, 1 polizza assicurativa sulla vita e le quote di 1 fondo di investimento.

blank

Gli accertamenti, condotti dal Nucleo Informativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Piacenza con il coordinamento dalla DDA di Bologna, hanno permesso di raccogliere numerosi elementi utili a dimostrare che il destinatario della misura di prevenzione patrimoniale ed i suoi familiari avevano, nel corso degli anni, accumulato un patrimonio assolutamente sproporzionato rispetto alle loro fonti di reddito.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank