Alsenese Pallavolo in cerca del pronto riscatto in casa dei giovani dell’Energy Parma

alsenese pallavolo
Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza.

Volley Serie D maschile, girone A: la Alsenese Pallavolo in cerca del pronto riscatto in casa dei giovani dell’Energy Parma. Il tecnico Cinelli: “Abbiamo lavorato sugli errori dell’ultima partita e guai a sottovalutare questa trasferta, questo è un campionato equilibrato.”

Il pronto riscatto è il solo obiettivo della missione della Alsenese Pallavolo in trasferta a Parma sabato 25 gennaio (ore 20:45) contro l’Energy Parma nel corso della tredicesima ed ultima giornata del girone di andata.

I gialloblu – attualmente ottavi a 19 punti – vengono dalla prova opaca con sconfitta interna in quattro set contro il Tandres Baganzola e in casa dei giovani parmensi (penultimi a quota 4) andranno a caccia di una rivalsa personale per tornare a muovere la propria classifica.

Per Sartori e compagni chiudere l’andata con il massimo risultato sarebbe una buona iniezione di fiducia prima della sosta della settimana prossima (legata alla Final Four di Coppa Emilia che si terrà a Busseto) ed in vista poi degli incontri ravvicinati di inizio girone di ritorno (due gare in tre giorni).

Le dichiarazioni

La sconfitta in casa contro il Tandres Baganzola ha lasciato qualche scoria ma coach Luca Cinelli non vuole che la sua Alsenese Pallavolo si faccia condizionare ulteriormente nel prossimo turno. C’è la possibilità di riscattarsi in casa dell’Energy Parma ma facendo molta attenzione ed l’allenatore gialloblu ne spiega i motivi.

“Per come è avvenuta la sconfitta col Baganzola, è molto chiaro che il nostro è un campionato molto equilibrato, senza risultati scontati. Proprio per questo, e reduci delle nostre recenti esperienze, non dobbiamo sottovalutare la partita in casa dell’Energy, anche se è penultima a 4 punti. È stata una settimana soddisfacente perchè, dopo una attenta analisi degli errori e dell’atteggiamento della partita persa, abbiamo lavorato con costanza sulla nostre lacune più evidenti. Contro Baganzola non siamo stati bravi nella fase cambio-palla e di conseguenza siamo stati carenti nella fase break, quindi ho messo questi due aspetti sotto la lente d’ingradimento. Affronteremo una squadra fatta di giovani e non sarà semplice perchè i giovani sono sempre pericolosi perchè ad un certo punto intraprendono un percorso diverso da quello iniziale e tutto cambia.”