Antonio Faraò a Piacenza al Milestone il 20 dicembre. Concerto degli Auguri della School of Music il 21 dicembre

Antonio Faraò a Piacenza al Milestone il 20 dicembre

Il prossimo concerto settimanale del Milestone, il locale della grande musica dal vivo, è stato anticipato in via del tutto eccezionale a venerdì 20 dicembre perché non ci si poteva certo lasciar sfuggire un artista del calibro di Antonio Faraò. Sempre in trio ma con una formazione diversa rispetto alla precedente: insieme a lui suonerà il fenomeno Ameen Saleem, per anni nel quintetto di Roy Hargrove, al basso e contrabbasso e Mike Baker alla batteria.

blank

Per questa speciale serata oltre alla tessera dell’associazione Piacenza Jazz Club (valide sia quella 2019 sia la nuova 2020) è previsto un biglietto di ingresso di 10 euro. 

Antonio Faraò a Piacenza al Milestone

Antonio Faraò è un’autentica punta di diamante del panorama jazz internazionale, che ha suonato con prestigiosi artisti come Joe Lovano, Didier Lockwood, Miroslav Vitous, Jack Dejohnette, Chris Potter, Benny Golson, Ivan Lins e molti altri. Il suo stile è inconfondibile: una brillantezza tecnica con un’impetuosa carica emotiva, una notevole vena compositiva e un travolgente senso ritmico. Antonio è stato invitato diverse volte da Herbie Hancock, assieme a Brandford Marsalis, Kurt Elling, Wayne Shorter, Marcus Miller, Al Jarreau e altri, a partecipare all’International Jazz Day, evento mondiale del Jazz organizzato dall’Unesco e dalle Nazioni Unite. Nel suo ultimo album Eklektik (Warner Music) compaiono, tra gli altri, diversi artisti di fama mondiale come Snoop Dogg, Marcus Miller e Bireli Lagrène.

Ameen Saleem 

E’ uno dei bassisti di maggior talento della scena jazz internazionale. Il suo primo album da leader “The Groove Lab”, registrato a New York e prodotto da Jando Music e Via Veneto Jazz è un disco brillante, carico di groove e dal sound raffinato: è il risultato del grande fermento artistico newyorkese e della poliedrica lifestyle di Brooklyn. Un giovane musicista in costante ricerca che crede nell’intreccio di diversi generi e stili, di cui è da tempo crocevia il suo studio-abitazione a Flat Bush, “tempio” di infinite session di sperimentazione sul suono e sul ritmo, un vero e proprio “groove lab” nel quale Ameen ha riunito un cast stellare di musicisti per interpretare le sue composizioni.

Mike Baker 

E’ un batterista che ha lavorato con Whitney Huston, Celine Dion, Giorgia. Inolte è stato uno dei batteristi più apprezzati da Prince e Al Jarreau. Influenzato da batteristi-cantanti come Phil Collins e Don Henley, Baker ha realizzato anche un disco da cantante. Ha suonato con miti del jazz. Ad esempio come Jimmy Smith, Wayne Shorter, Joe Zawinul. Inoltre ha accompagnato leggende della black music come Gregory Hines e Harold Nicholas.

Antonio Faraò a Piacenza al Milestone: informazioni

Si consiglia di visitare il sito www.piacenzajazzclub.it e seguire le sue pagine social su facebook, twitter e instagram.

blank

Concerto degli Auguri della Milestone School of Music

Sabato 21 dicembre alle ore 21.30 il Milestone ospiterà il consueto Concerto di Natale della Milestone School of Music. Come ogni anno, la scuola di musica diretta da Gianni Satta e Andrea Zermani che da ormai dodici anni vive e lavora nella sede del Piacenza Jazz Club, farà gli auguri nella maniera che le è più congeniale, ovviamente in musica. L’invito a partecipare è esteso a tutti coloro che avranno voglia di lasciarsi coinvolgere da una serata ad alto tasso di buone vibrazioni.

Concerto degli Auguri

Il programma è incentrato in particolare sull’esibizione degli studenti delle classi avanzate e di musica d’assieme della scuola. Sarà quindi un’ottima occasione per apprezzare alcuni degli allievi più talentuosi che studiano da diversi anni alla MSOM, e stanno imparando con profitto a suonare lo strumento che prediligono. In particolare grazie alla vasta gamma di possibilità offerte.

Saliranno sul palco dunque cantanti, batteristi, bassisti, pianisti, chitarristi e diversi tipi di fiati. I musicisti proporranno brani che con il tradizionale repertorio natalizio non hanno nulla a che fare. Si spazierà infatti in universi sonori. Anche molto diversi tra loro con grande libertà e divertimento. In particolare dal Pop-Rock dei Dire Straits e degli U2, al Soul di Rufus e Chaka Khan. Inoltre non mancherà il suono che ha caratterizzato l’etichetta Motown. Dal Jazz di Bill Evans o Richard Galliano al Blues di Paul Clark. Insomma una carrellata di pezzi indimenticabili e senza tempo che hanno fatto la storia della musica moderna.

Ad alternarsi nel corso della serata i vari gruppi guidati dai docenti Debora Lombardo e Miriam Amato per le classi di canto, Gianni Azzali e Alex Carreri. Per musica d’insieme, Andrea Zermani con la Saxophone Section e Gianni Satta con l’Orchestra Laboratorio. Per un totale di 40 musicisti che si alterneranno sul palco.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank