Bottega XNL Fare Cinema 2023 ha chiuso il suo percorso di alta specializzazione

Bottega XNL Fare Cinema 2023
Piacenza 24 WhatsApp

Bottega XNL Fare Cinema 2023, ha chiuso in questi giorni il corso di alta specializzazione in regia cinematografica, organizzato da Fondazione Fare Cinema in collaborazione con Kavac Film la casa di produzione di Rapito, Esterno Notte e Il signore delle formiche che per il secondo anno consecutivo è stato parte del più ampio progetto culturale “Bottega XNL”, la sezione Cinema e Teatro diretta da Paola Pedrazzini del Centro per le arti contemporanee XNL Piacenza della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

Bottega XNL Fare Cinema il secondo piano come un set

Nei giorni scorsi il secondo piano di XNL si è trasformato in set cinematografico, ospitando un’edizione speciale di Bottega XNL-Fare Cinema che ha visto in scena, protagonisti delle riprese con gli studenti, due grandi attori invitati da Marco Bellocchio: Fausto Russo Alesi e Pia Lanciotti. I corsisti insieme agli attori hanno partecipato, sotto la guida del Maestro Bellocchio, alla creazione di una scena del Macbeth.

blank

«La scelta di Shakespeare ci ha permesso di incarnare in pieno lo spirito di Bottega XNL intrecciando cinema e teatro nello splendido spazio di XNL che aveva ospitato i percorsi di produzione e formazione delle potentissime tragedie Antigone ed Edipo di Marco Baliani e la preparazione del corto di Di Costanzo, solo un mese fa presentato alla Mostra del Cinema di Veneziaha commentato la direttrice artistica di Bottega XNL Paola Pedrazzini un fermento artistico ininterrotto ed entusiasmante che ha visto in questi giorni il “battesimo” di XNL come vero e proprio set per Marco Bellocchio!».

«Fra gli obiettivi che ci siamo dati con il progetto “Bottega”, e con tutto il centro XNL, vi è quello di realizzare un dialogo virtuoso tra la città e la provincia, oltre che fra le istituzioni che operano nell’ambito della cultura a Piacenza è il commento del presidente di Fondazione di Piacenza e Vigevano Roberto Reggi -. Che in queste settimane la sede di XNL, grazie al progetto Bottega-Fare Cinema, non solo abbia realizzato un ponte fra Piacenza e Bobbio, ma sia divenuta addirittura un set cinematografico per il Maestro Bellocchio è una bella soddisfazione e l’immagine forte che questi dialoghi sono in corso e producono frutti concreti.  Ringrazio a questo proposito tutti gli attori della Rete Cultura Piacenza, che uniti lavorano nella direzione di promuovere il territorio nel suo insieme: Comune, Provincia, Regione, Diocesi e Camera di Commercio».

Bottega XNL Fare Cinema la prima parte

La prima parte di “Bottega XNL – Fare Cinema” si era svolta in agosto a Bobbio dove i corsisti avevano seguito le riprese di un cortometraggio d’autore girato dal Maestro Marco Bellocchio che -reduce dai trionfi di pubblico e critica del suo ultimo lavoro, Rapito – aveva invitato a partecipare al lavoro importanti attori del nostro cinema come Rocco Papaleo, Filippo Timi, Fausto Russo Alesi, Edoardo Leo e Barbara Ronchi. Il set a Bobbio si era diviso tra il cimitero di Bobbio e un luogo iconico per la storia del cinema: la casa dove fu girato “I pugni in tasca” (il primo lungometraggio di Bellocchio del 1965).

blank

Questa seconda parte di “Bottega XNL – Fare Cinema” si è invece svolta a Piacenza, negli spazi al secondo piano di XNL, in un clima di intensa vivacità culturale, a fianco delle altre attività in corso nel Centro dedicato alle diverse arti contemporanee.

Quaranta partecipanti da tutta Italia

I quaranta corsisti provenienti da tutta Italia e selezionati tramite un bando pubblico (in una formazione ampliata rispetto ai sedici che avevano partecipato alla prima parte) hanno partecipato a un set diretto da Bellocchio: un’esperienza di alta formazione cinematografica unica che ha riguardato l’allestimento della scena, le inquadrature per riprenderla, la visione condivisa del girato, i tagli da fare: i corsisti hanno potuto vedere e sperimentare in prima persona in quanti diversi aspetti si concretizza la regia.

Ma non solo: i corsisti hanno potuto seguire una lezione di produzione tenuta dal giovane produttore di Kavac Film, Simone Gattoni e hanno visionato su grande schermo, insieme a Marco Bellocchio e al montatore Stefano Mariotti, le riprese fatte a Bobbio, assistendo in presa diretta alla rielaborazione del girato eseguita dallo stesso Mariotti in tempo reale, familiarizzando con i meccanismi tecnici e le scelte stilistiche che guidano il montaggio.

Radio Sound
blank blank