Controlli a tappeto dei carabinieri tra città e Bassa Piacentina: infrazioni stradali, droga e liti

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Prevenzione e Prossimità. Sono questi i cardini su cui si sono imperniati due distinti dispositivi di controllo del territorio, uno in città ed un altro nella “bassa piacentina”, messi in atto dai Carabinieri del Comando Provinciale di Piacenza dalle 18 e 30 di venerdì 6 ottobre sino a notte inoltrata in città nei luoghi della “movida giovanile piacentina”, di aggregazione giovanile e nelle aree rurali solitamente luoghi più “caldi” per lo spaccio ed il consumo di droga.

I controlli in città

In città, due autovetture con colori d’istituto della Compagnia di Piacenza supportate da personale in borghese, con l’appoggio di due equipaggi del Radiomobile per un pronto intervento ove necessario, hanno perlustrato le strade cittadine dove maggiormente vengono segnalati fenomeni molesti e la zona dell’ex mercato ortofrutticolo di via Colombo solitamente frequentata da persone malintenzionate. A supporto vi erano anche due unità cinofile del Nucleo Cinofili Carabinieri di Bologna. Tutta la zona che va da piazzale Roma, via Colombo, San Lazzaro e Caorsana è stata oggetto di più passaggi e di soste prolungate ad opera dei militari senza per fortuna riscontrare anomalie o disturbo della quiete pubblica. Sono stati eseguiti anche alcuni posti di controllo rafforzati durante i quali sono state controllate 75 persone, 42 vetture e comminate alcune sanzioni per infrazioni al codice della strada. Identificati e controllati anche una decina di giovani avventori presenti dinanzi ad un esercizio pubblico.

Una lite a Borgo Faxhall

Durante il dispositivo, poi, un equipaggio del Radiomobile è stato fatto intervenire a mezzanotte e mezza nel parcheggio di Borgo FaxHall per dirimere un’animata discussione tra una coppia di giovani per motivi di gelosia segnalata da alcuni passanti. Mentre altro equipaggio è stato inviato all’ 1 e 30 in piazzale Torino perché due avventori di un bar stavano discutendo con il gestore perché non volevano lasciare il locale che vista l’ora doveva chiudere. Uno dei due stava ancora giocando alle slot machine. I militari hanno convinto i due a lasciare il locale.

I controlli nella Bassa

Nella “bassa piacentina”, invece, è stato messo in atto, sempre venerdì 7 ottobre, un altro dispositivo di controllo del territorio e delle aree rurali solitamente frequentate da giovani dediti al consumo di stupefacenti. Le pattuglie dei carabinieri della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda hanno controllato 45 giovani, anche minorenni,  ed alla fine del dispositivo 3 sono state le persone segnalate alla Prefettura per possesso di modica quantità di stupefacente per uso personale. A Monticelli d’Ongina ad un automobilista 31enne, controllato alla guida della sua autovettura trovato in possesso di alcuni grammi di marijuana, gli è stata ritirata anche la patente di guida. Ad altro giovane di 31anni a Fiorenzuola d’Arda l’equipaggio del Radiomobile gli trovava addosso  due dosi di eroina ed una di cocaina ed infine a Carpaneto Piacentino un 18enne andava in giro con in tasca circa 3 grammi di marijuana per uso personale.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank