Fiera dell’Angelo 2023 a Borgonovo il 9 e 10 aprile, Patelli: “Evento nel pieno del suo splendore con oltre 300 bancarelle” – AUDIO

Fiera dell'Angelo 2023 Borgonovo
Piacenza 24 WhatsApp

Fiera dell’Angelo 2023 a Borgonovo il 9 e 10 aprile, la Sindaca, e Presidente della Provincia, Monica Patelli ha presentato l’evento a Radio Sound.

Questa edizione sarà caratterizzata da un ritorno alla normalità. In particolare perché finalmente avremo una Fiera nel suo pieno splendore con la rassegna degli animali da cortile e compagnia che l’anno scorso non abbiamo potuto organizzare causa Covid, per evitare sovraffollamenti. Avremo il Luna Park in tre piazze con oltre 50 attrazioni e la novità al momento dell’inaugurazione. Infatti quest’anno taglieremo il nastro assieme al neo eletto Sindaco dei Ragazzi.

E’ una Fiera storica

Sì è l’evento più sentito dalla comunità di Borgonovo e il più sentito dai ragazzi. Oltre 300 bancarelle sul nostro viale, tanti appuntamenti e i mercatini biologici e di piccolo artigianato nei giardinetti delle scuole.

Fiera dell’Angelo 2023 a Borgonovo il 9 e 10 aprile

La presentazione in Provincia

Il ritorno della rassegna zootecnica nel vallo della rocca, le trecento bancarelle con espositori in arrivo da tutta Italia, le tre aree per il Luna Park con una cinquantina di attrazioni, gli spazi per l’enogastronomia, per i mercatini biologici, per il piccolo artigianato e per tanto altro insieme ad una lunga serie di novità, a partire dal taglio del nastro inaugurale con il giovanissimo neoeletto sindaco dei ragazzi, Pietro Paolo Groppi. Sarà di nuovo nella sua forma più completa, dopo stop e limitazioni della pandemia, la Fiera dell’Angelo di Borgonovo Val Tidone in programma domenica 9 e lunedì 10 aprile: la conferenza stampa di presentazione dell’attesa edizione 2023 dell’evento – le cui origini storiche risalirebbero, secondo recenti ricerche, a circa metà del Settecento – si è tenuta nella mattinata di oggi (martedì 4 aprile) nella Sala Giunta della Provincia.  

Ad illustrare i grandi numeri dell’appuntamento è stata Monica Patelli, sindaco del Comune di Borgonovo Val Tidone e presidente della Provincia: “Quest’anno ritorna al top l’evento più importante per il paese, quello che da sempre attira migliaia di visitatori. Per organizzarlo al meglio il Comune sta facendo il massimo, in uno sforzo corale dell’Amministrazione e di tutti gli uffici, ma è giusto e mi piace sottolineare che ormai da settimane tutti i cittadini sono impegnati a fare ancora più bella Borgonovo, anche aggiustando una staccionata o sistemando il giardino: è un evento che conferma e rinsalda il profondo senso della comunità che unisce tutti, a ogni età”.

Maurizio Molinelli, vicesindaco di Borgonovo Val Tidone, ha evidenziato il lavoro che precede e accompagna l’evento: “È un appuntamento che, per le sue dimensioni, comporta una serie di obblighi e prescrizioni e un gran numero di preparativi: penso per esempio alla sicurezza (il Comune collabora con Prefettura, Forze dell’ordine, polizia municipale e security), ai parcheggi (anche a tutela di mezzi di soccorso), all’accoglienza dei visitatori e già prima degli ambulanti (il più distante arriverà dalla Puglia), alla raccolta dei rifiuti e alla pulizia: tutti stanno contribuendo con abnegazione ed entusiasmo”.

A questo proposito, sia il sindaco Monica Patelli sia il vicesindaco Maurizio Molinelli hanno fortemente sottolineato il fatto che per la miglior riuscita della Fiera dell’Angelo stanno producendo il massimo sforzo l’intera struttura comunale, le associazioni, le tante realtà attive nel paese (solo per citarne alcune, dagli Alpini al Centro pensionati) e i volontari, anche per le evenienze dell’ultimo minuto.

Hanno preso parte alla presentazione ufficiale, insieme ai vertici del Comune di Borgonovo Val Tidone, anche alcune delle forze che caratterizzeranno la Fiera dell’Angelo. 

La coordinatrice dell’Associazione Regionale Allevatori Emilia-Romagna di Piacenza Mariagrazia Moia ha spiegato come l’associazione sarà al lavoro sia nella impegnativa gestione del patrimonio zootecnico che sarà presente in fiera sia nel far conoscere ai visitatori le tante attività svolte da A.R.A. Emilia-Romagna.

Proprio il direttore ARAER-Associazione Regionale Allevatori Emilia-Romagna Claudio Bovo (era presente anche Roberto Balestra, collaboratore del direttore) ha illustrato le numerose novità di quella che, nella giornata di lunedì 10 dalle ore 9 alle ore 18, costituirà una vera e propria prima Rassegna della biodiversità.

A Borgonovo – tra equidi (cavalli e asini), bovini, ovicaprini, conigli e avicoli – saranno infatti in mostra (e, nel caso di conigli e avicoli, anche in vendita) oltre trenta razze diverse di animali: a garanzia del loro benessere, a ciascuna saranno dedicate aree differenti e box separati, con cartelli e spiegazioni a voce delle loro caratteristiche. La possibilità di avvicinare in sicurezza gli animali, facilitata dal percorso ad hoc che si snoderà all’interno del fossato della Rocca, è stata pensata per favorire tutti, in primis famiglie e bambini. 

Novità assolutà sarà “Indovina il peso del torello”: tre premi di rilievo andranno a chi indovinerà o si avvicinerà di più al dato esatto, stabilito da una sofisticata bilancia elettronica. 

Altra novità, tutta per i più piccoli, il “Battesimo della sella” in un apposito ring: si alternerà ogni due ore ad una coinvolgente esibizione di 30 minuti che presenterà in modo spettacolare le diverse attitudini del cavallo. 

Non mancheranno degustazioni di grana e vini in un apposito stand che raccoglierà le tipicità e le biodiversità della nostra Regione, evidenziando le eccellenze di ogni provincia in una cartina riprodotta anche in una cartolina omaggio.

Il direttore di Coldiretti Piacenza Roberto Gallizioli ha illustrato l’importanza della presenza alla Fiera dell’Angelo dell’associazione, in particolare con il mercato contadino di Campagna Amica, ed ha evidenziato il porsi di Coldiretti (anche contro certe rappresentazioni distorte del comparto zootecnico) come sindacato di filiera e come forza sociale, non solo a difesa delle realtà rappresentate ma anche a tutela dell’interesse dei cittadini. 

Rosanna Porcari, segretaria di zona di Coldiretti per la Val Tidone, ha sottolineato la valenza delle componenti agricola e agrolimentare come vetrina per l’intera vallata e l’importanza del legame tra le attività del settore e il territorio, cuore di eccellenze e di tradizioni da tenere in vita e da valorizzare. 

Proprio nella mattinata di oggi, tra l’altro, per una sessantina di alunni delle prime classi della Primaria di Borgonovo Coldiretti ha organizzato un laboratorio dedicato alle eccellenze agroalimentari incentrato, in chiave giocosa, sull’educazione alimentare, su stili di vita sani e sull’attività fisica in bicicletta.

Un evento quest’ultimo che – come ha ricordato la dirigente dell’Istituto Comprensivo di Borgonovo Val Tidone e Ziano Piacentino, Maria Cristina Dragoni – si inserisce nel percorso di sensibilizzazione sul benessere a scuola e sul cibo sano che è stato intrapreso da anni, e che spazia per esempio dalle merende con la frutta fresca ai laboratori sulla pet therapy.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank