La piacentina Giovanna Parmigiani è stata nominata componente del Consiglio direttivo dell’ANBI

La piacentina Giovanna Parmigiani è stata nominata componente del Consiglio direttivo dell’ANBI

La piacentina Giovanna Parmigiani, già membro di giunta nazionale di Confagricoltura, è stata nominata nei giorni scorsi componente del Consiglio direttivo dell’ANBI – Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue che in occasione dell’assemblea ha rinnovato i propri organi. L’importante riconoscimento, ottenuto in quanto esperta sul tema della gestione della risorsa idrica, avvalora le già comprovate competenze dell’imprenditrice che in Giunta confederale ha delega per tutte le tematiche ambientali. “L’accesso all’acqua è vitale sia per l’agricoltura che per la società civile – ha commentato Giovanna Parmigiani – da anni Confagricoltura nazionale chiede un piano idrico che tenga conto dei diversificati fabbisogni dei territori. Le aziende hanno compiuto enormi passi avanti per una razionale gestione dell’oro blu, ma ancora oggi si confrontano con normative obsolete, pensate a livello europeo e mal calate sulla specifica situazione del nostro Paese e soprattutto con la mancanza di un piano infrastrutture adeguato”.

“Congratulazioni a Giovanna che è una collega e un’amica – commenta il presidente di Confagricoltura Piacenza, Filippo Gasparini -. Congratulazioni anche a nome di tutta l’associazione piacentina da cui è iniziata la sua carriera sindacale. Grazie alle battaglie che abbiamo combattuto lavorando insieme e in sinergia con gli altri stakeholder, oggi a Piacenza non è più un tabù parlare di dighe. La nomina di Giovanna Parmigiani – prosegue Gasparini – arriva in un momento in cui l’acqua per i campi viene centellinata con un sistema a semaforo, ovviato da deroghe per l’irrigazione di soccorso. L’agricoltura fa la sua parte, ma noi chiediamo che a tutti i livelli il problema della gestione della risorsa idrica, che è fondamentale per assicurare la capacità produttiva delle aziende agricole, venga affrontato nei tavoli opportuni e vengano portate soluzioni adeguate a partire da analisi fattuali. Perché oggi sull’acqua c’è uno scontro ideologico che genera immobilismo e ostacola ogni progettualità propositiva indipendentemente dall’uso che se ne vorrebbe fare.  Congratulazioni, dunque e buon lavoro”.

Insieme a Giovanna Parmigiani, Confagricoltura esprime anche il vicepresidente Vittorio Viora, già presidente di Confagricoltura Torino, Confagricoltura Piemonte e componente della Giunta nazionale di Confagricoltura.

Gli altri due vicepresidenti sono Vito Busillo (Campania) e Stefano Calderoni (Emilia Romagna), affiancheranno il presidente Francesco Vincenzi di Modena confermato al vertice dell’associazione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

App Galley