Nuove povertà, il Direttore di Caritas Piacenza Mario Idda: “Dopo il Covid, la crisi energetica nel 2022 ha creato un ulteriore impoverimento di una parte della comunità” – AUDIO

Temperature elevate Caritas Piacenza:
Piacenza 24 WhatsApp

Nuove povertà, il Direttore di Caritas Piacenza Mario Idda: “Dopo il Covid, la crisi energetica nel 2022 ha creato un ulteriore impoverimento di una parte della comunità”. Anche a Piacenza sono in aumento le persone costrette a chiedere aiuto e le previsioni per il nuovo anno non sono incoraggianti in questo senso.

Il 2022 è stato un anno ulteriormente gravosospiega Iddasoprattutto per quelli che sono chiamati “i nuovi poveri”. In particolare perché si veniva già dagli anni difficili del Covid che ha provocato anche problemi economici e poi è arrivata la crisi energetica. Questa situazione ha portato un ulteriore impoverimento di un’altra parte della nostra comunità. Abbiamo avuto pure un ritorno di situazioni che erano in autonomia e stavano vivendo in maniera abbastanza tranquilla. Teniamo conto che il peggioramento provocato soprattutto dai costi dell’energia e l’aumento dei prezzi sta portando segni importanti soprattutto in questo momento, a cavallo del nuovo anno

C’è ancora grande orgoglio prima di chiedervi aiuto?

Talvolta si scoprono delle situazioni di grande povertà casualmente. C’è una certa difficoltà a rivolgersi alla Caritas. E’ diverso invece per le famiglie extracomunitarie perché si trovano in un paese straniero e quindi si avvicinano con meno problemi a chiedere aiuto. E’ un aspetto che mette sempre in imbarazzo, in difficoltà le persone.

Nuove povertà, il Direttore di Caritas Piacenza Mario Idda: AUDIO INTERVISTA

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank