Il Piacenza non muore mai, sotto 2-0 vince 3-2 ad Olbia

Olbia - Piacenza

Il Piacenza vince una partita incredibile in quel di Olbia. I biancorossi, sotto 2 a 0 per più di metà gara, vincono 3-2 in rimonta grazie al rigore trasformato da Palma al 96′.

Il Piacenza va sotto di due reti, poi rimonta ed ottiene tre punti pesantissimi per la salvezza. Ad Olbia i biancorossi arrivavano dopo aver conquistato 7 punti in 3 partite e con tante certezze in più rispetto alla fase immediatamente precedente di campionato. Scazzola si è affidato al consueto 3-4-2-1 con Pedone e Galazzi dietro all’unica punta Babbi. Al “Nespoli” durante tutta la prima frazione gli ospiti concedono una sola occasione agli Isolani, tanto basta al 35’ a Cadili per insaccare di testa a seguito di un corner.
Girandola di cambi nel corso della ripresa: spazio per Gonzi, Lamesta, De Respinis e Cesarini. Al 55’ però la retroguardia emiliana commette il secondo errore di giornata. Udoh sfonda sulla sinistra e “scarica” al centro e per Ragatzu è tutto molto semplice. L’ex Cagliari da due passi deposita in rete.
Sembra tutto finito, ma il Piacenza si innesca di nuovo dopo una fiammata: al 72’ Gonzi riceva palla sul versante di sinistra dell’area di rigore e la mette sotto l’incrocio dei pali. Al 89’ arriva il pareggio del Piacenza. Calcio di punizione dalla destra di Gonzi ed è splendido il colpo di testa di Corbari, dove Tornaghi non può arrivare. Al sesto e ultimo minuto di recupero De Respinis viene atterrato in area. Palma dal dischetto regala una vittoria d’oro al Piacenza che rimane fuori dai playout e allunga sulle dirette inseguitrici.

blank

Le formazioni ufficiali

Piacenza: (3-4-2-1): Libertazzi, Tafa, Battistini, Marchi, Simonetti, Corbari, Palma, Visconti, Galazzi e Pedone dietro a Babbi.
All. Scazzola

Olbia: (4-3-2-1): Tornaghi, Arboleda, Emeson, Altare, Cadili, Pennington, Giandonato, Ladinetti, Biancu e Ragatzu dietro all’unica punta Udoh.
All. Canzi

Primo Tempo

1′ – Iniziata la gara ad Olbia.
9′ – Primo tiro della gara per mano di Giandonato: alto.
14′ – Bella uscita di Libertazzi che sventa un contropiede dei padroni di casa.
20′ – Occasione Piacenza: dopo una bella azione, Galazzi viene chiuso appena prima di scoccare un tiro da distanza ravvicinata.
25′ – Ancora Galazzi, involato sull’out di sinistra, prova con un pallonetto a sorprendere Tornaghi: palla alta di poco.
28′ – Giandonato entra duro su Galazzi, cartellino giallo.
31′ – Babbi tenta di incrociare da fuori area, tiro strozzato e nessun problema dell’Olbia.
33′ – Grande chiusura di Marchi su Udoh, infilatosi nell’area del Piacenza.
34′ – GOL OLBIA: sugli sviluppi del calcio d’angolo, la difesa biancorossa si dimentica Cadili che tutto solo sul secondo palo infila Libertazzi con un preciso colpo di testa. Primo gol di Cadili con la maglia dei sardi.

43′ – Traversone pericoloso messo in mezzo da Ragatzu, troppo lungo per i compagni.
45’+1′ – Punizione di Emerson dal lato sinistro dell’area biancorossa, l’ex Livorno calcia alto. Finisce qui il primo tempo.

Secondo Tempo

46′ – Cambio nelle file del Piace: entra Gonzi al posto di Simonetti.
47′ – Sembra uscita meglio dagli spogliatoi la formazione di casa, bell’azione di Bianco ma la sicura la presa di Libertazzi.
49′ – Buona azione del Piacenza sull’out di destra, Galazzi non riesce però a trovare la coordinazione giusta per colpire il pallone.
50′ – Ammonito Battistini.
51′ – Palma ha spazio e calcia in porta: centrale la sua conclusione.
53′ – GOL OLBIA: Giandonato trova l’imbucata per Udoh alle spalle della difesa del Piacenza: da questi passaggio orizzontale per Ragatzu che in scivolata spinge dentro il due a zero.

59′ – Entrano De Respinis per Babbi e Cesarini per Galazzi.
61′ – Cartellino giallo per Ladinetti.
66′ – Altri cambi per Scazzola. Fuori Battistini, al suo posto Lamesta
67′ – Pennington ha la peggio dopo uno scontro in area con il neo entrato Lamesta. Rimane a terra l’italoaustraliano.
72′ – Bella palla dentro di Gonzi, De Respinis taglia e conclude in porta. Buona la parata di Tornaghi.
73′ – GOL PIACENZA: Gonzi, entrato bene in partita, chiude un bell’uno-due nell’area sarda e conclude a rete sul secondo palo.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 4 persone, persone che praticano sport, persone in piedi e erba

75′ – Ammonito Udoh che ostacola Libertazzi nella ripresa del gioco.
77′ – Continua il forte pressing del Piacenza.
80′ – Murata la conclusione di Lamesta.
81′ – Tornaghi smanaccia su Cesarini. Secondo angolo consecutivo per il Piace.
86′ – Ammonito Tafa per un fallo di mano.
88′ – Traversa di Lamesta! Si accentra da sinistra e scocca un tiro da fuori area che si stampa sul legno. Tanta sfortuna in quest’occasione per i biancorossi che meriterebbero il pareggio.
89′ – GOL PIACENZA: cross teso di Palma da sinistra che trova in anticipo Corbari, il quale colpisce e beffa Tornaghi sul secondo palo.
90′ – Sei minuti di recupero.
92′ – Incredibile occasione sciupata da De Respinis, involato salta il portiere ma si fa recuperare all’ultimo da un difensore a porta ormai vuota.
95′ – GOL PIACENZA: Rigore per il Piacenza! De Respinis atterrato in area, rigore solare. Palma si incarica della battuta ed incrocia in rete.
96′ – Non c’è più tempo! Finisce qui la partita, il Piacenza batte 3-2 l’Olbia.

Finale: Olbia – Piacenza 2-3 (35′ Cadili, 54′ Ragatzu, 72′ Gonzi, 90′ Corbari, 96′ rig. Palma) #iotifoPiace

Pubblicato da Piacenza Calcio su Mercoledì 17 febbraio 2021

Le parole di Scazzola dopo il match

Le parole del Presidente Pighi

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank