Pallavolo Sangiorgio, lo scout Lorenzo Poltri analizza il precampionato

pallavolo sangiorgio

E’ stata una delle novità stagionale della Pallavolo Sangiorgio. Lorenzo Poltri, toscano come il più famoso Lorenzo che di cognome faceva dè Medici, sta collaborando con gli staff tecnici sia della B2 come analista dati sia del settore giovanile come assistente dell’Under 19 e Under 17.

Arrivato dall’esperienza di tecnico ad Urbino, il giovane assistente di Cecina si è integrato subito nella piccola ed organizzata realtà della Pallavolo Sangiorgio.

Radio Sound blank blank blank blank

“Mi sto trovando molto bene. C’è un bel clima tra gli allenatori ed in palestra si lavora bene. Sono riuscito ad integrarmi subito anche grazie alla dirigenza che è riuscita a mettermi subito a mio agio”.

La prima squadra sta proseguendo il percorso per il debutto in campionato, fissato, dopo lo slittamento di due turni, per sabato 21 novembre quando al palazzetto dello sport di viale Repubblica arriveranno le bolognesi della Calanca Persiceto.

“In principio ci sono state delle difficoltà poiché la squadra è cambiata molto rispetto alla scorsa stagione ma si è un creato un buon clima e questo sta contribuendo alla crescita della squadra. C’è stata una progressione continua, eccezione fatta per Piadena, della squadra. Contro Alseno e Crema si sono visti miglioramenti nell’atteggiamento e nel gioco. Sono molto fiducioso”.

Verso la fine del 1400, la Toscana, allora divisa in Signorie, in pieno periodo rinascimentale aveva come politico di riferimento, appunto Lorenzo dè Medici detto il Magnifico, anche la Pallavolo Sangiorgio nella rinascimentale crescita verso il campionato di B2 (girone G) ha un Lorenzo, non sarà un dè Medici ma Magnifico sì.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank