Piacenza – Legnago, l’occasione per voltare pagina

piacenza calcio

La battaglia del “Martelli” di Mantova ha lasciato certamente i suoi strascichi: a livello psicologico, perché la squadra ha lottato per 90’, gran parte dei quali in inferiorità numerica, ma nel finale si è vista beffata dal gol di De Cenco (leggi qui); a livello fisico, e non potrebbe essere altrimenti dopo una gara così maschia in cui le due compagini non si sono certamente risparmiate anche dal punto di vista dei colpi proibiti. Ora però i biancorossi dovranno voltare pagina: mercoledì sera, ore 21:00 sarà fondamentale battere il Legnago per evitare le sabbie mobili della parte bassa della classifica.

blank

Ascolta Piacenza – Legnago su RADIO SOUND

Biancorossi in emergenza

Per la prima volta nella sua esperienza sulla panchina biancorossa Scazzola si trova in emergenza. In primis serve una scossa a livello di risultati. Nelle cinque gare disputate la sua squadra non ha mai demeritato, anzi nella maggior parte dei casi avrebbe meritato di vincere, eppure la voce vittorie è riempita da uno zero che è difficile da spiegare se non con una evidente carenza nel reparto offensivo.
Emergenza anche di uomini. Le squalifiche di Parisi e Marchi pesano non poco, soprattutto se sommate alle indisponibilità dell’infortunato Armini (ha subito un colpo al sopracciglio contro il Mantova) oltre a Simonetti ed Angileri.

Legnago, una squadra in crescita

La formazione allenata da mister Colella ha solo 2 punti in classifica e staziona al penultimo posto, ma al “Garilli” sarà tutt’altro che semplice. Vero è che l’inizio del campionato dei biancoblù è stato tutt’altro che semplice con 2 pareggi e 2 sconfitte. Nell’ultimo match disputato però la Salus ha strappato un prezioso punto nel difficile derby contro la Virtus Verona. Dopo essere andato sotto con il gol del solito Arma (a segno anche contro il Piacenza su rigore) il Legnago ha impattato con Contini su assist di Ambrosini. Oltre a questo bisogna considerare che gli ospiti avranno riposato ben più dei biancorossi: l’ultima partita risale a domenica 26, ma non si può nemmeno parlare di una gara completa: dopo i primi 45’ in cui il Sudtirol aveva chiuso in vantaggio, la gara è stata rinviata per impraticabilità del campo, a causa della pioggia battente.
Una gara complicata per il Piacenza, ma certamente da vincere per poter risollevare la testa dopo un avvio che è stato convincente solo sul profilo delle prestazioni.

La probabile formazione 

3-5-2 Stucchi, Nava, Codromaz, Tafa, Gonzi, Corbari Bobb, Suljic, Giordano, Dubickas e Rabbi

La sesta giornata di campionato

Mercoledì 29 settembre
ore 17:30
Juve U23 – Giana Erminio
Virtus Verona – Pro Vercelli

Ore 18:00
Lecco – Pro Patria
Pro Sesto – Triestina
Sudtirol – Renate

Ore 20:30
Padova – Fiorenzuola
Trento – Mantova

Ore 21:00
Piacenza – Legnago
Seregno – Pergolettese

Classifica

Padova 15; Albinoleffe e Pro Vercelli 13; Renate e Sudtirol 10; Lecco 9; Trento 8; Feralpi 7; JuveU23 e Mantova 6; Fiorenzuola e Triestina 5; Pergolettese, Piacenza, Seregno, Pro Patria e Giana Erminio 4; Virtus Verona 3; Legnago 2; Pro Sesto 1

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank