Piacenza si colora di rosa in ottobre per la campagna della Lilt, Franco Pugliese: “Preoccupa l’aumento di casi tra le ragazze” – AUDIO

Piacenza si colora di rosa in ottobre per la campagna della Lilt

Per la campagna Nastro Rosa LILT, che prevede la possibilità di effettuare visite senologiche gratuite, Piacenza si colora di rosa in ottobre.

blank

A Piacenza e provincia i numeri sono in aumento – spiega il Presidente di Lilt Piacenza Franco Pugliese – ma il dato che preoccupa maggiormente è l’aumento di casi di tumore al seno tra le giovani donne. Quando il cancro colpisce delle 30enni la situazione fa capire quanto sia fondamentale l’insegnamento alle ragazze l’auto palpazione al seno. Serve quindi correre ai ripari aumentando le azioni di sorveglianza e di prevenzione, questo è il messaggio più importante che voglio dare”.

Piacenza si colora di rosa in ottobre per la campagna della Lilt, Franco Pugliese: “Preoccupa l’aumento di casi tra le ragazze” – AUDIO INTERVISTA

Lilt Piacenza

Parlare di pandemia fa pensare esclusivamente al Covid, in realtà questo termine è applicabile anche alla diffusione mondiale del cancro e solo la prevenzione è l’arma migliore contro la pandemia tumorale.  Tutt’ora la patologia tumorale più frequente colpisce il seno con circa 55.000 nuovi casi all’anno in Italia, con un trend in crescita dovuto anche al periodo di Covid che ha rallentato le campagne di screening e ha ampliato le problematiche connesse.

Infatti la neoplasia si presenta come la più frequente nel genere femminile in tutte le fasce di età e la diagnosi precoce è consigliabile anche in donne giovani. 

La mission Lilt nazionale e territoriale è di sensibilizzare le donne, a partire dalle ragazze, nei confronti della prevenzione e a informarle anche dell’importanza dell’auto palpazione. Le strategie preventive si basano su due approcci: la prevenzione primaria e quella secondaria. 

La primaria ha il compito di individuare le cause che contribuiscono al tumore e, ove possibile, rimuoverle. I fattori di rischio non modificabili sono l’età, la familiarità, trattamenti o neoplasie pregressi, la storia riproduttiva della donna, le mutazioni di specifici geni. Quelli modificabili sono le terapie ormonali, l’obesità, la scarsa attività fisica, il limitato consumo di frutta e verdura, l’assunzione di alcool e il fumo. 

La prevenzione secondaria riguarda la diagnosi precoce, infatti la scoperta dell’insorgenza del tumore in fase iniziale, permette terapie chirurgiche meno aggressive con maggiori possibilità di guarigione. 

Sia nel primo caso, di prevenzione primaria, che nel secondo la Lilt contribuisce notevolmente a diffondere i sani stili di vita e a proporre screening gratuiti alle associate e risponde perfettamente alla sua mission “No women with breast cancer”

Anche quest’anno la Lilt di Piacenza ha scelto di illuminare di rosa Palazzo Farnese come simbolo della città, ma anche e soprattutto come monito alle donne di ricordarsi di prendersi cura di loro e di approfittare della possibilità di usufruire delle visite senologiche offerte dalla Lilt ed effettuate da medici specialisti del territorio. 

Per prendere appuntamento per le visite, gratuite per le associate, è necessario telefonare allo 0523.384706 nei giorni di martedì e giovedì dalle 15.30 alle 18.00 e al mercoledì dalle 10.00 alle 13.00. 

E` possibile associarsi alla Lilt piacentina anche nel momento stesso della visita. 

Palazzo Farnese si accende di rosa a sostegno di Lilt, per la campagna di prevenzione contro il tumore al seno

A partire dalla serata odierna, per l’intera settimana, Palazzo Farnese sarà illuminato di rosa, in segno di adesione alla campagna nazionale “Nastro Rosa – Lilt for Women” che la Lega italiana per la lotta contro i tumori promuove in collaborazione con Anci.

Come ogni anno, il mese di ottobre è dedicato alla prevenzione del cancro al seno, con l’obiettivo di sensibilizzare la collettività all’importanza della diagnosi precoce, come strumento fondamentale per favorire le possibilità di guarigione e consentire terapie chirurgiche meno invasive. Lilt ricorda infatti che le neoplasie mammarie sono le più frequenti – con circa 55 mila nuovi casi all’anno – e che è essenziale diffondere, già tra le giovani generazioni, l’educazione a stili di vita corretti e salutari, nonché l’abitudine a controlli di screening e all’auto-palpazione.

Per tutto il mese di ottobre, Lilt Piacenza offre la possibilità di sottoporsi a visite senologiche effettuate da specialisti – gratuite per le associate – prenotando tramite lo 0523-384706 il martedì e giovedì dalle 15.30 alle 18, il mercoledì dalle 10 alle 13. E’ possibile aderire all’associazione anche nel momento stesso della visita.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank