Punti di vista: “Il futuro di Franzini”. L’analisi di Andrea Amorini dopo il pareggio con l’Arzignano – AUDIO

punti di vista, piacenza calcio

E’ approvato scientificamente che i “punti di vista” di Andrea Amorini siano la lettura preferita da ogni tifoso del Piacenza calcio

L’analisi dell’esperto di Radio Sound

Un piano inclinato molto pericoloso è il percorso che ha intrapreso il Piacenza calcio. Inclinato perché la diminuzione della qualità del gioco dalla trasferta di Modena ad oggi è netta ed evidente. Pericoloso perché questa prestazione, oggettivamente peggiore di quella con la Triestina, testimonia di un malessere di squadra ed allenatore difficile da comprendere, e che potrebbe aprire scenari completamente nuovi. Le due partite che dovevano rilanciare la situazione verso le posizioni più consone alle sue qualità, si sono rilevate determinanti per ottenere l’effetto contrario. E non si tratta di questione di moduli, ma di una squadra che è spenta e che sembra aver perso quelle certezze che aveva faticosamente raggiunto. In questi casi le responsabilità sono di tutti: a partire dalla società a finire con i giocatori, senza dimenticarsi ovviamente di Franzini.

Il futuro di Franzini legato al futuro del Piacenza

Già, quello che è sempre stato il valore aggiunto di questa società (attenzione, non solo la squadra), in questo momento rappresenta un problema. E siccome i problemi è doveroso affrontarli, credo sia necessario che Franzini valuti perfettamente la situazione, e se ritiene di essere ancora la persona al posto giusto nel momento giusto, lo dica ad alta voce chiedendo di essere difeso sempre ed ovunque. Altrimenti, da Persona con la P maiuscola quale è, valuti di incontrarsi con la proprietà per lasciare ad altri il compito di portare avanti questa squadra.

I punti di vista in formato video sul pareggio del Piacenza calcio