Serie A2 – Assigeco Piacenza in visita al comune, Tarasconi: “Siate un riferimento per i ragazzi”

assigeco piacenza

In data 23 settembre il Comune di Piacenza ha ospitato la consueta presentazione dell’Assigeco Piacenza alle porte della nuova stagione di serie A2 di basket. L’incontro ha visto la partecipazione della sindaca Katia Tarasconi e dell’assessore allo sport Mario Dadati. La società si è detta onorata di prendere parte all’iniziativa in presenza di due figure così importanti per il territorio piacentino, i quali sono stati omaggiati con una maglia ufficiale della squadra. L’evento ha rappresentato un ritorno alla tradizione dopo l’anomala interruzione degli anni scorsi, in cui le norme anti-covid hanno impedito il regolare svolgimento di questa iniziativa.

Erano presenti anche i giocatori della Assigeco Piacenza e alcuni membri dello staff, tra cui il capo allenatore Stefano Salieri e il direttore sportivo Alessandro Pagani. L’incontro è stato l’occasione per presentare i nuovi arrivati in squadra, e si è parlato dell’imminente inizio di stagione andando ad illustrare gli obiettivi e le aspirazioni della formazione piacentina nel prossimo campionato. Questo evento testimonia la grande vicinanza della squadra alla città di Piacenza, il cui spirito verrà simbolicamente portato nei palazzetti di tutta la nazione.

Katia Tarasconi, Sindaca di Piacenza

“Innanzitutto voglio farvi i complimenti, è un onore per la città di Piacenza avervi in questa sala consiliare. Praticate uno degli sport più belli che ci siano, io stessa ho il basket nel cuore e farò di tutto per venirvi a vedere. Che questo sia un anno positivo, perché le vostre soddisfazioni sono le soddisfazioni di tutta la città. Allenatevi e tenete duro perché le cose si raggiungono solo con tanto lavoro, non vengono da sole e non ci sono magie che tengano. Speriamo di ritrovarci a fine anno con delle buone notizie. Un’ultima cosa importante: voi siete un riferimento per i ragazzi più giovani per cui è importante che diate il buon esempio, i giovani vi guardano e avete una grande responsabilità anche fuori dall’ambiente sportivo. Un grande in bocca al lupo”.

Mario Dadati, assessore allo sport

“Conosco le varie superstizioni che esistono nel mondo dello sport, quindi non voglio augurarvi niente. Però siamo qui perché sappiamo che la prossima stagione sarete protagonisti e darete il meglio di voi. Penso che il risultato non sia altro che una conseguenza di quello che si fa giorno dopo giorno. Sapete benissimo che le vittorie importanti si conquistano più in settimana che la domenica stessa, si costruiscono con il sacrificio che si fa quotidianamente e il volersi migliorare insieme col sostegno dei compagni di squadra. Non siete solo la maggiore espressione qualitativa del basket a Piacenza, ma siete anche un esempio per tutti quelli che vi guardano.  

Potete fare la differenza, e noi possiamo farla con voi. Abbiamo bisogno di voi, di veicolare messaggi positivi che ci aiutino a risolvere alcuni dei problemi della città. Mi fa molto piacere che la società non punti solo su di voi ma punti anche a sviluppare un settore giovanile importante dal punto di vista quantitativo e qualitativo. Sono venuto a visitare il Campus a Codogno e sono rimasto molto impressionato, verrò a vedervi ogni volta che mi sarà possibile”.

Luigi Stecconi, vice-presidente

“Volevo innanzitutto ringraziare la sindaca e l’assessore per averci ricevuto in questo meraviglioso ufficio. Finalmente dopo due anni di chiusura ci ritroviamo all’inizio della stagione con l’auspicio di fare un buon lavoro con la prima squadra e con il settore giovanile. La società è nata da un’unione tra Casalpusterlengo e Piacenza, superando quei campanilismi territoriali con l’oltrepò. Quello che abbiamo realizzato non sarebbe stato possibile senza l’impegno, la passione e la dedizione verso questa società del presidente Curioni.

Il nome di Assigeco Piacenza viene portato in giro da Udine ad Agrigento, questo è anche importante dal punto di vista culturale per fare conoscere questa meravigliosa città in giro per l’Italia. Ci approcciamo alla nuova stagione, la scorsa è stata molto positiva, forse anche al di là delle più rosee aspettative. Grazie allo staff tecnico, ai dirigenti e ai ragazzi abbiamo giocato una semifinale di playoffs, risultato storico per la nostra città. Speriamo di alzare ulteriormente l’asticella in questa stagione. I ragazzi hanno voglia di fare e voglia di emergere”.

blank

Alessandro Pagani, direttore sportivo:

“È un piacere essere qua oggi, abbiamo riunito tanti ragazzi provenienti da differenti culture sotto i colori della stessa città. Ci tengo a dire che la nostra missione principale questa estate è stata costruire una squadra adatta sia sotto l’aspetto tecnico-tattico che dal punto di vista umano. Tutti i ragazzi sono stati scelti perché rispecchiano questo profilo e sono certo che lo possano fare sia in campo che all’esterno delle mura del palazzetto. Spesso la gente si ricorda solo quando si sbaglia, quindi cercheremo di tenere l’attenzione al massimo”.

Stefano Salieri, capo allenatore

“Ringrazio il sindaco e l’assessore per il messaggio che hanno mandato. La squadra come ha già detto Alessandro è stata costruita seguendo valori tecnici, ma soprattutto morali. Abbiamo cercato giocatori che hanno una forte etica del lavoro e che abbiano dentro quella fame e quella voglia di migliorarsi e fare ogni giorno un passo in avanti. Quando ci si accontenta ci si limita, il nostro obiettivo è sempre di fare qualcosa in più per superare quella soglia che ci sembra il massimo. La squadra ha talento e ha soprattutto margine di crescita.

L’anno scorso abbiamo ottenuto risultati straordinari dal punto di vista sportivo, siamo andati ad un soffio dalla promozione. Dobbiamo avere la testa per riconfermarci a livello di playoffs. Abbiamo le potenzialità e la voglia per fare un anno da protagonisti, però dobbiamo mantenere un fondo di umiltà, voglia di crescere e di sacrificio. Sono contento dei ragazzi perché si stanno impegnando tanto. Forse ci saranno momenti di difficoltà, ma ci dev’essere quella compattezza nel gruppo e nell’ambiente per supportarci e raggiungere risultati importanti”.

Gherardo Sabatini, capitano della squadra:

“Siamo felici e onorati di essere qua in questa cornice splendida, speriamo di ritornarci a giugno per festeggiare la vittoria del campionato. L’anno scorso siamo arrivati in semifinale, il nucleo della squadra è rimasto lo stesso e ci alleniamo tutti i giorni per migliorare il più possibile. Vi aspettiamo alla nostra partita, lo spettacolo è assicurato. Speriamo di avere al Palabanca più tifosi possibili, avere gli spalti pieni è sempre bellissimo.”

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank