Tarasconi: “I conti non tornano, necessario aumentare l’Irpef”. Sindacati: “Stupiti, convocare subito le parti sociali” – AUDIO

blank

Alle spese non corrispondono sufficienti entrate. Abbiamo pensato a cosa poter tagliare ma non è abbastanza e non possiamo tagliare su progetti importanti per la città“. Così il sindaco Katia Tarasconi ha annunciato la decisione necessaria di aumentare le aliquote IRPEF.

blank

Come i costi dell’energia sono aumentati per le famiglie, sono aumentati anche per l’ente comunale, ma anche questi sono costi che non possono essere tagliati. Quindi dovevamo scegliere: o tagliare i servizi o aumentare le aliquote”.

Non è mai piacevole annunciare un aumento, ma è necessario perché i conti purtroppo non tornano“. 

In un video, il primo cittadino ha spiegato le motivazioni dal punto di vista tecnico, ponendo l’accento sul fatto che le aliquote piacentine sono attualmente tra le più basse: si tratterebbe dunque di un adeguamento alle altre realtà.

blank

Abbiamo visto che Piacenza è la città con le aliquote più basse della regione, e più bassa anche di Lodi, Cremona e Pavia. Cremona e Parma hanno un’aliquota flat di 0,80 sopra i 12 mila euro. A Piacenza invece le cose funzionano così: fino a 11 mila non si paga, da 11 mila a 15 mila si paga lo 0,42, da 15 a 28 mila si paga lo 0,52, da 28 a 50 mila si paga lo ,068 e oltre i 50 mila si paga lo 0,80“.

I sindacati: “Siamo stupiti, convocare subito le parti sociali”

Affidano ad una nota stampa il loro “stupore”, accompagnato da una risoluta richiesta di “convocare immediatamente le parti sociali rappresentate da Cgil, Cisl, Uil confederali e pensionati” per aprire una discussione sulla volontà, emersa ieri, 4 febbraio 2023, di aumentare l’addizionale Irpef da parte dell’amministrazione comunale di Piacenza.

“Siamo stupiti dai modi e dai tempi che l’amministrazione comunale ha scelto finora per comunicare la decisione di aumentare l’addizionale Irpef comunale del capoluogo” si legge nella nota stampa firmata da Ivo Bussacchini, segretario generale Cgil, Michele Vaghini, segretario generale Cisl Parma Piacenza, Francesco Bghi, segretario Uil Emilia e i vertici dei sindacati pensionati Luigino Baldini, Aldo Baldini e Pasquale Negro. “Per questo chiediamo alla sindaca Katia Tarasconi di convocare immediatamente i rappresentanti dei lavoratori e dei pensionati per un confronto ampio e approfondito. Perché sulle persone che rappresentiamo, lavoratori e pensionati – concludono – ricadrà l’onere più pesante di questa scelta di aumento della tassazione”. 

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank