Oltre 10 mila euro per convincere gli elettori, l’ombra sull’elezione di Guarnieri a sindaco di Corte Brugnatella

blank

L’inchiesta sulla corruzione negli appalti ha messo in luce anche un presunto caso di corruzione elettorale, come ha spiegato il procuratore capo Grazia Pradella. L’imprenditore Nunzio Susino avrebbe avvantaggiato l’elezione di Mauro Guarnieri a sindaco di Corte Brugnatella in occasione delle elezioni comunali del 26 maggio 2019.

Susino infatti, avrebbe consegnato denaro a Guarneri per comprare il voto degli elettori, si parla di oltre 10 mila euro. Questi soldi sarebbero stati affidati ad alcuni complici incaricati di avviare nella pratica le trattative con i vari cittadini votanti. Per avere maggiori garanzie, Susino avrebbe convinto anche alcuni degli elettori “comprati” a fotografare la scheda elettorale all’interno della cabina per rassicurare sull’effettivo rispetto dei patti.

blank

Piano riuscito o meno, resta il fatto che Guarnieri quelle elezioni le ha vinte, precisamente con 16 voti di scarto. Secondo le risultanze investigative, il sindaco e Susino avrebbero reso partecipe del piano anche Massimo Castelli.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank