La Fondazione di Piacenza e Vigevano riapre i suoi spazi, l’auditorium riprende le attività

blank

Riapre l’Antiquarium della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

blank

Da oggi, 20 maggio, è di nuovo visitabile su prenotazione. Inserito nel complesso di Santa Margherita e collegato al sovrastante Auditorium, l’Antiquarium presenta, attraverso pannelli didattici e l’esposizione di una scelta ragionata di reperti (anfore, vasellame da mensa e da cucina, oggetti di uso domestico, mosaici e rivestimenti parietali) le testimonianze di una lunga frequentazione di questo luogo in un periodo compreso tra il II secolo a.C. e il XVIII. La “lettura” dell’edificio è facilitata da ricostruzioni grafiche tridimensionali di quella che doveva essere la chiesa romanica. Il percorso conduce alla cripta, databile tra la seconda metà del X secolo e l’inizio dell’XI. Presenti anche i resti di una domus romana.

Dal 1° luglio anche l’Auditorium potrà riprendere la consueta attività, aprendo le porte anche agli eventi promossi da enti e associazioni del territorio: lo prevedono le recenti disposizioni di legge che già hanno portato, come noto, alla riapertura di cinema, teatri e spazi che promuovono iniziative culturali. Gli eventi si svolgeranno in totale sicurezza, nel rispetto delle linee guida per la prevenzione del contagio da covid 19.

L’Auditorium è la cornice storica degli incontri e delle iniziative organizzate dalla Fondazione e rappresenta un tassello importante dell’attività svolta dall’ente in ambito culturale. Dal 1992 è un laboratorio d’idee, punto d’incontro per l’approfondimento dei temi più diversi, a carattere locale e nazionale.
Il nuovo calendario di incontri è in fase di definizione.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank