A Piacenza il 6 e 7 maggio la “Biennale Italiana di Poesia”, Silvotti: “Presenti artisti di altissimo livello” – AUDIO

Piacenza Biennale Italiana di Poesia
Piacenza 24 WhatsApp

Tappa a Piacenza il 6 e 7 maggio per la “Biennale Italiana di Poesia fra le Arti”, Massimo Silvotti: “Appuntamenti con artisti di altissimo livello”. Il direttore artistico della Kermesse lo ha detto a Radio Sound. La manifestazione prevede due giorni di poesia, arte e cultura, nel segno dell’inclusione e della contaminazione.

Saranno due giorni – dichiara Massimo Silvotti, direttore artistico della Biennale – pieni di artisti di grande qualità. Una manifestazione itinerante che coinvolge oltre 300 poeti, oltre 50 artisti e oltre 50 musicisti. Tutti, italiani e stranieri, di altissimo livello. Accanto ai grandi artisti però l’evento vuole dare la possibilità a giovani talenti di confrontarsi con i grandi maestri.

Ci sarà anche seguito dopo la Biennale

Sì, raggiungerà il suo culmine qualitativo con due grandi mostre, a giugno e ad ottobre, la prima in ordine cronologico, vedrà Marco Nereo Rotelli in “Vola Alta Parola”, la seconda vedrà protagonista Omar Galliani in “Silenzio – L’enigma del Cristo di spalle in dialogo con l’Ecce Homo di Antonello”.

In questi due giorni ci sarà tanta contaminazione artistica

E’ così. Oltre alla poesia, sarà dato spazio al canto, alla danza, alle installazioni, alla musica classica e jazz, alle performance, alla pittura, alla recitazione, alla scultura e ai i video.

A Piacenza la “Biennale Italiana di Poesia”, Silvotti: AUDIO INTERVISTA

Dedicata alla memoria di Giampiero Neri, decano della poesia italiana recentemente scomparso, “Un Po di Poesia a Piacenza” condurrà i partecipanti alla scoperta dei luoghi simbolo della città emiliana. Da Palazzo Gotico a Palazzo Farnese. Dal Giardino della Galleria Ricci Oddi alla Saletta dell’Ecce Homo della Pinacoteca del Collegio Alberoni. Dal Piccolo Museo della Poesia Chiesa di San Cristoforo all’argine del Po.

Un Po di Poesia

Il tema scelto per la prima edizione della Biennale – “Un Po di Poesia” – allude al Grande Fiume e a modelli di sviluppo sostenibile, nell’accezione più ampia del termine. Sostenibilità ambientale, quindi, ma anche economica, sociale, e quant’altro riguardi la relazione degli esseri umani nei confronti del mondo.

Il programma

La Biennale si aprirà sabato 6 maggio, alle ore 10.00, presso il Palazzo Gotico (Piazza Cavalli, 16), con “Cambio rotta”. Il programma della mattinata prevede i saluti delle autorità, l’intervento del direttore artistico Massimo Silvotti e della condirettrice generale del Piccolo Museo della Poesia Sabrina De Canio, video, performance, esposizioni artistiche a cura degli insegnanti e degli studenti del Liceo Artistico “Bruno Cassinari” e contributi poetici di Luca Ariano, Roberto Chiapparoli, Cinzia Demi, Mauro Ferrari, Aldino Leoni, Vincenzo Montuori.

Alle ore 16.00 si terrà “Omaggi a Cristina Campo e a Daria Menicanti” presso la Cappella Ducale di Palazzo Farnese (Piazza Cittadella, 29) con apertura del coro di bambini della scuola primaria “Caduti sul Lavoro” diretti dal Maestro Simone Tansini, colloqui poetici con cinque grandi poetesse contemporanee (Gabriella Cinti, Elisa Longo, Alessandra Paganardi, Marina Petrillo, Maria Pia Quintavalla), inframezzi musicali di Alessandro Lotto (pianoforte) e Gaia Nicosia (voce soprano). Durante l’incontro l’artista Maurizio Caruso esporrà due suoi ritratti delle poetesse Cristina Campo e Daria Menicanti.

A coordinare la serata saranno Edoardo Callegari e Cinzia Demi. La giornata si concluderà alle ore 21.00 con “Poesia e Canto” presso la Cappella Ducale di Palazzo Farnese (Piazza Cittadella, 29): un dialogo con Valerio Magrelli, inframezzato dalla voce soprano di Ana Spasic, la quale rivisiterà con il canto alcune poesie del noto poeta romano. A coordinare l’evento, Sabrina De Canio, Barbara Rabita e Stefano Torre.

Domenica 7 maggio

La giornata si aprirà alle ore 10.00 nel Giardino della Galleria Ricci Oddi (via San Siro, 13) con  “Contaminazioni”: una mostra d’arte, un concerto e letture di poesia. La mostra sarà visitabile dal giorno 4 maggio al giorno 7, dalle ore 9.30 alle ore 18.00.

Alle ore 19.30 è prevista “La Zattera del Canto Poetico”. Partenza dal Piccolo Museo della Poesia Chiesa di San Cristoforo (via Genocchi, 17) e marcia fino all’argine del Po, dove avverrà la performance a cura di Antje Stehn.

Altri eventi

Si segnala, inoltre, l’evento internazionale “Poesia e Jazz”, in programma domenica 7 maggio, alle ore 17.00, presso il Piccolo Museo della Poesia (via Genocchi, 17).

Tra gli eventi speciali, è in programma la mostra performativa di Marco Nereo Rotelli“Vola Alta Parola”, a cura di Vera Agosti, direzione artistica di Massimo Silvotti (e tutto il direttivo del Museo). L’evento si terrà al Piccolo Museo della Poesia (via Genocchi 17) dal 17 giugno al 29 luglio 2023.

Dal 21 ottobre 2023 al 14 gennaio 2024, presso la Galleria Alberoni – Saletta dell’Ecce Homo (via Emilia Parmense, 77), è inoltre prevista una grande mostra di Omar Galliani“Silenzio – L’enigma del Cristo di spalle in dialogo con l’Ecce Homo di Antonello”, a cura del Collegio Alberoni e del Piccolo Museo della Poesia Chiesa di San Cristoforo con il contributo poetico e filosofico di Massimo Silvotti.

Si segnala, infine, un evento collaterale in programma venerdì  5 maggio alla Galleria Alberoni (via Emila Parmense, 77). La serata prevede due momenti distinti: il primo dal titolo “L’acqua dipinta e le sue vie – gocce, zampilli, sorgenti, fiumi, laghi, marine, burrasche” nei capolavori della collezione alberoniana (ore 20.00, visita guidata speciale, ingresso ridotto euro 6, prenotazione obbligatoria al numero +39 349 4575709); il secondo dal titolo: “Il fiume Po a Piacenza, un rapporto difficile” (Salone degli Arazzi, ore 21.00, ingresso libero), con interventi del sociologo Giampaolo Nuvolati e del direttivo del Museo della Poesia.

Informazioni

La sezione piacentina di BIPA è realizzata in collaborazione con il Comune di Piacenza, con il patrocinio di Regione Emilia Romagna.

Partners: Accademia di Belle Arti di Carrara, Accademia di Belle Arti di Lecce, Galleria Alberoni, Galleria Ricci Oddi, Liceo artistico Bruno Cassinari, Epikurea, RadioRaccontiamoci, Rinascimusica. Con il contributo di: Fondazione di Piacenza e Vigevano, Banca di Piacenza, Confindustria Piacenza. Un ringraziamento particolare al Rotary Club Piacenza, per aver dotato il Piccolo Museo della Poesia, sede ufficiale di questa nascente Biennale, di un impianto di amplificazione audio professionale.

Tutti gli eventi della Biennale, salvo diversa indicazione, sono ad accesso gratuito. Per informazioni: T. +39 347 0359629, direzionemuseopoesia@virgilio.itwww.museopoesia.it,  www.biennalebipa.com.

Organizzata dall’omonima associazione di promozione sociale, la “Biennale Italiana di Poesia fra le Arti”, presieduta da Mauro Ferrari, nasce sotto la direzione artistica di Massimo Silvotti per volontà di due realtà culturali italiane di indiscusso respiro internazionale: la Biennale di Poesia di Alessandria e il Piccolo Museo della Poesia Chiesa di San Cristoforo di Piacenza (sede legale della BIPA). Ad esse si sono aggiunte altre rilevanti associazioni culturali, da anni impegnate nella promozione della poesia e dell’arte: EstroVersi di Bologna, VocinArte di Parma e ADAFA di Cremona. Sei le città coinvolte – Alessandria, Tortona, Piacenza, Cremona, Parma, Bologna – e oltre trecento tra poeti, artisti e musicisti.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank