Piacenza nel mondo, incontro con Gaetano Galli – AUDIO

Piacenza 24 WhatsApp

Piacenza nel mondo presenta Una Vita per la musica”, un incontro alla scoperta del talento piacentino Gaetano Galli , martedì 14 Marzo alle ore 17 all’Audiotrium della fondazione di Piacenza e Vigevano.

Gaetano Galli un piacentino di talento

Fomatosi sotto la guida del maestro Francesco Ranzani al Conservatorio Nicolini, Gaetano Galli, nel 1970 anno del diploma, partecipa al concorso internazionale per oboe, indetto dal “Teatro alla Scala”.

Della commissione che lo ha selezionato faceva parte il maestro Claudio Abbado, entrò così a far parte dell’orchestra della Scala. Tante le collaborazioni illustri nel tempo.

Gaetano Galli –spiega Patrizia Bernelich Presidente dell’Associazione Piacenza nel mondo, organizzatrice dell’incontro- oltre che come grande valore di musicista è una persona estremamente semplice, umile. Oltre alla musica Gaetano si interessa di letteratura e pittura. Nel corso del nostro appuntamento proietteremo anche le foto delle sue opere”.

Una forma di di indagine su “Gaetano Persona” che sarà condotta dalla giornalista e musicista Eleonora Bagarotti.

Piacenza nel mondo vicino ai piacentini emigrati

L’associazione è nata nel 1998 per volere dell’Onorevole Tagliaferri.

La Neo presidente Patrizia Bèrnelich:”lo scopo principale dell’associazione è quello di mantenere principalmente i rapporti tra Piacenza e i piacentini emigrati“.

Sono tante le associazioni alcune sono in Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Argentina e Australia, dove i piacentini fanno onore a Piacenza dando valore alla nostra comunità.

Piacenza nel Mondo, Un gemellaggio lungo quarant’anni

Dal 31 marzo al 3 aprile, in occasione dei quarant’anni del gemellaggio tra i comuni di Bettola, Ferriere e Farini con Nogent Sur Marne in Francia, è prevista una trasferta.

La presidente Bernelich:”Ela mia prima uscita da presidente e abbiamo intenzione come “Piacenza nel Mondo”, di portare un piccolo omaggio musicale rappresentato dalle piccole realtà piacentine”.

L’opportunità di consegnare, ha ricordato orgogliosamente la Bernelich, un saluto di tutte le realtà musicali piacentine ai piacentini nel mondo .

Radio Sound
blank blank