Calcio, a San Benedetto del Tronto servirà il miglior Piacenza

Sambenedettese - Piacenza

Siamo arrivati al termine di dieci giorni densi di eventi in via Gorra. Dall’esplosione del “Caso Cacia” nel post partita di  mercoledì 25 settembre, all’aggressione ai danni di Gatti e consorte allo stadio Garilli nel pre-gara di sabato 27 settembre, passando per la pace tra il goleador biancorosso e la dirigenza fino ad arrivare alla clamorosa decisione di Marco Gatti di lasciare la presidenza del Piacenza Calcio, poi ritrattata.

blank

Radio Sound blank blank blank blank

La decisione del Consiglio di Amministrazione del Piacenza è stata quella di rifiutare le dimissioni. Sulla vicenda hanno inciso le manifestazioni di vicinanza al Presidente ( lo striscione, le telefonate e le mail di incoraggiamento) e soprattutto il confronto tra Gatti e Pighi. In particolare si è giunti a questa decisione grazie alla ferma convinzione di tutti che Marco Gatti sia la persona giusta a guidare il club.

Difficile non farsi distrarre da tutto questo, quasi impossibile, nemmeno per una squadra che fa dell’esperienza uno dei suoi punti di forza come questo Piacenza, eppure la truppa di Franzini dovrà dimenticarsi di tutto ciò che è accaduto attorno a lei negli ultimi giorni.

Si torna in campo…con un cauto ottimismo

Si torna a parlare di calcio giocato, anche perché domenica pomeriggio, alle ore 15:00, il Piacenza Calcio sarà di scena a San Benedetto del Tronto contro la Sambenedettese in uno degli ambienti più caldi dell’intero girone B della serie C.

Segui SAMBENEDETTESE – PIACENZA SU RADIO SOUND

Concentrandosi prettamente su ciò che è accaduto sul rettangolo verde nelle ultime settimane si può dire che il Piacenza abbia ritrovato serenità ed un cauto ottimismo, fattori che sembravano affievolirsi settimana dopo settimana per l’assenza di un’identità e di un gioco. Ora i biancorossi hanno sia la prima che la seconda. Il 5-3-2 garantisce sicurezze maggiori rispetto a qualsiasi altra soluzione tattica in questo momento e questo al di là degli interpreti in campo. Poi c’è il fattore attaccanti: la coppia Paponi – Cacia sembra sul punto di esplodere. La sensazione è di aver appena assaggiato l’antipasto del ricchissimo menù di quello che questo tandem offensivo che potrebbe davvero costituire il valore aggiunto per la prosecuzione della stagione…

Sambenedettese, una squadra difficile da battere

A San Benedetto del Tronto i biancorossi troveranno sicuramente un’atmosfera ostile. La Sambenedettese vanta infatti una piazza importante per la categoria. A questo va aggiunto che la formazione allenata da Paolo Montero, noto al grande pubblico per aver indossato per ben 9 anni la casacca della Juventus in serie A, ha perso una sola volta nelle sette giornate sin qui  disputate. Per il resto  i marchigiani hanno visto per tre volte il segno x sulla loro schedina con sole sei reti subite fino a questo momento, le stesse del Piacenza.
Montero è solito schierare i suoi uomini con il 4-3-3 e ha diverse soluzioni offensive. la punta centrale Cernigoi ha segnato 3 reti, stesso bottino per Frediani. L’umore al “Riva delle Palme” sarà sicuramente altissimo per i locali che arrivano al confronto dopo il successo ai danni del Ravenna per 2-0.

Negli anni Settanta ed Ottanta il club rossoblù ha militato per lungo tempo in serie B, massimo risultato sin qui ottenuto dai Samba. Anche la Sambenedettese è ripartita da un fallimento. Nel 2009 viene fondata l’Unione Sportiva Sambenedettese 1923 che è costretta a ripartire dall’Eccellenza. Dopo un solo anno ritorna in serie D e nel 2017 riesce anche a riguadagnare il professionismo.

I precedenti

Proprio nel primo anno di C dopo la rifondazione la Sambenedettese affrontò negli ottavi di finale dei playoff il Piacenza di Franzini. I biancorossi la spuntarono all’andata con le reti di Silva e Bini, ma in un clima infuocato gli avversari ribaltarono il risultato al ritorno e passarono il turno. Il loro cammino finì però poco dopo, ai quarti. La storia però domenica pomeriggio conterà poco. Conterà solo il presente e con esso il verdetto del campo

La probabile formazione

(5-3-2) Del Favero, Zappella, Della Latta, Milesi, Pergreffi, Imperiale, Nicco, Marotta, Corradi, Cacia e Paponi

Di Andrea Crosali

Lo sport è su Radio Sound

Ogni domenica pomeriggio su Radio Sound torna la trasmissione sportiva “Stadio Sound“, con Andrea Crosali e Andrea Amorini.

Tutto lo sport nazionale e internazionale, serie A, formula uno, moto mondiale e, in primo piano, lo sport piacentino.

Calcio di Serie C con il Piacenza calcio, Serie D con Fiorenzuola e aggiornamenti del calcio dilettanti fino alla terza categoria, basket con Assigeco e Bakery, volley, rugby e tanto altro.

Radio Sound è radio ufficiale del Piacenza calcio.

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza…..il Ritmo dello sport.

blank
Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank