Guardia di finanza, potenziato il servizio di soccorso alpino

Soccorso alpino della guardia di finanza, potenziato il servizio. A partire dal primo gennaio di quest’anno la Guardia di Finanza ha compiuto, a livello nazionale, un vero e proprio restyling organizzativo.

L’adeguamento ordinativo del Corpo, che ha coinvolto gran parte dei Comandi Provinciali, è stato realizzato per garantire una più capillare presenza sul territorio. Ma anche per migliorare la qualità della presenza e per rispondere alle richieste di sicurezza dei cittadini.

Querst’ultima revisione permette una sostanziale omogeneità tra le differenti strutture organizzative della Guardia di Finanza presenti in ciascuna provincia d’Italia.

La rinnovata architettura organizzativa sarà più organica ed efficiente, aderendo perfettamente alle accresciute esigenze operative del Corpo.

Per il Comando Provinciale di Piacenza gli attuali assetti operativi garantiranno anche un potenziamento degli organici con l’arrivo di nuovi ispettori provenienti dai Reparti d’istruzione. Inoltre assicurano più efficacia all’esecuzione delle attività dei Reparti operativi.

Nella pratica, questa innovazione prevede l’estensione fino alla provincia di Piacenza della Stazione di Soccorso Alpino della Guardia di Finanza (S.A.G.F.) di Abetone Cutigliano (PT), di recente istituzione.

La citata Stazione S.A.G.F., infatti, potrà operare nella provincia piacentina, oltre alle consuete attività addestrative e ricognitive.

In sostanza, l’aggiornata rimodulazione organizzativa del Corpo non solo si rivolge, in modo più appropriato e flessibile, alle esigenze della cittadinanza nel contrasto alle frodi ed alle trasgressioni in materia di polizia economico-finanziaria, ma si apre ad un costante miglioramento del dispositivo di sicurezza e di prevenzione, già in atto a livello provinciale, con le altre Forze di Polizia.