Un supercomputer da 100 milioni di euro e il centro meteorologico: “L’Emilia Romagna guarda al futuro” – AUDIO e FOTO

Un supercomputer da 100 milioni di euro e il centro meteorologico: “L’Emilia Romagna guarda al futuro”. E’ il commento di Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia Romagna. Bonaccini ha inaugurato la prima delle due giornata degli Stati generali della Ricerca. E lo ha fatto annunciando proprio importanti novità.

blank

“Avremo innanzitutto il centro meteorologico europeo che abbiamo strappato alla Gran Bretagna con la Brexit. A Bologna avremo anche l’associazione meteorologica e climatologica europea e anche l’agenzia nazionale. Quindi accoglieremo i massimi studiosi dei cambiamenti climatici”.

“Inoltre stiamo costituendo una Big Data Foundation. Un progetto che vede la collaborazione di quattro università dell’Emilia Romagna insieme ad alcuni atenei stranieri. In altre parole vogliamo costituire uno dei maggiori poli europei di raccolta ed elaborazione dei cosiddetti Big Data. Abbiamo firmato un accordo col Governo per acquistare, per esempio, con 100 milioni di euro di uno primi dieci supercomputer per velocità di calcolo al mondo. Stiamo insomma cercando di rendere l’Emilia Romagna una delle regioni più avanzate”.

“Temi importanti legati alla ricerca. Ricerca vuol dire sviluppo”, commenta il sindaco Patrizia Barbieri. “I relatori sono intervenuti gratuitamente perché credono in questo progetto, un progetto di eccellenza”.

La lectio magistralis sarà tenuta dallo scienziato di fama mondiale e Professore Emerito Antonino Zichichi. Appuntamento a palazzo Gotico a partire dalle 9,30.

IL PROGRAMMA

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank