Trovato chiuso nel garage di casa a Roncaglia, chiuse le indagini: figlio, moglie e suocera indagati

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Trovato chiuso a chiave nel garage della propria abitazione a Roncaglia, chiuse le indagini e tre persone ufficialmente indagate. Si tratta del figlio dell’uomo, della moglie e della madre di quest’ultima. I fatti risalgono al 9 febbraio scorso. Alcuni vicini di casa avevano udito richieste d’aiuto giungere da un garage della palazzina e avevano chiamato i soccorsi. La polizia aveva trovato all’interno del box il 73enne in condizioni igieniche precarie, con piatti in metallo per potersi alimentare. Ora i tre familiari avranno venti giorni di tempo a disposizione per presentare le proprie difese.

Va detto che i familiari hanno sempre respinto le accuse di maltrattamenti, spiegando al contrario di aver agito proprio per tutelare il 73enne. Il 73enne, infatti, avrebbe seri problemi fisici dovuti anche a una ischemia: problemi che renderebbero pericoloso lasciarlo solo, soprattutto in prossimità di scale e balconi. Il giorno della scoperta, quel 9 febbraio, il figlio 38enne e le due donne avevano in programma alcune commissioni, tra cui anche alcuni esami medici, e avrebbero dovuto lasciare solo il padre/marito. A quel punto la decisione: chiuderlo a chiave in una stanza dove avrebbe potuto attendere i familiari in sicurezza, in condizioni precarie magari, ma comunque per poco tempo. Una soluzione che avrebbe impedito al 73enne di mettere a rischio la sua stessa incolumità, lontano dalle scale e dai balconi.

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank