A Rottofreno e Gazzola prosegue il Festival di Teatro e Circo Contemporaneo: appuntamento il 24 e 25 agosto

blank
Piacenza 24 WhatsApp

Giovedì 24 agosto la 7° tappa del Festival di Teatro e Circo Contemporaneo più longevo del territorio piacentino è a ROTTOFRENO alla pista di Pattinaggio di Via Tobagi.

Casa di Cura

«MENÙ DEL GIORNO» COMPAGNIA BELLA VITA
Genere: CIRCO COMICO

Ingresso Gratuito
Spettacolo adatto a tutti

Menù del giorno è uno spettacolo di giocoleria comica dalla tipica atmosfera di una trattoria italiana. Lo spettacolo è un menù visuale: numeri di abilità e scenette si susseguono come le portate di un pasto, per incuriosire e “abboffare” di emozioni il pubblico. Manipolazione di corde, di bottiglie e di piatti, trucchi incredibili con cucchiai, bicchieri, uova e tazzine da caffè, una coreografia “latina” da 1 a 5 palloni da calcio, un fachiro “molto italiano” e un finale a prova di nervi di spinning di piatti creeranno nello spettatore un impasto ben lavorato di sentimenti misti, dall’allegria alla tensione. Uno spettacolo pensato per intrattenere e divertire, adatto a tutti. La giocoleria è protagonista, ma anche e soprattutto il clown e la leggerezza.


Venerdì  25 agosto l’8° tappa del Festival è a GAZZOLA alle ore 21:00 Via Roma 1 (Piazza del Comune) 

Casa di Cura

«BOLLE PER ADULTI»
FABIO  SACCOMANI
Genere: COMICO-SATIRICO – STAND UP COMEDY


Ingresso Gratuito
Spettacolo adatto a tutti

Di e con Fabio Saccomani e con la regia di Peter Weyel e Domenico Lannutti, Bolle per Adulti è uno spettacolo comico di satira politica da palco (in teatro o  in strada) adatto a ogni tipo di pubblico. Le tecniche (musica, fuoco, lancio di coltelli, bolle di sapone) sono il contorno di una relazione ironica, satirica e strabordante. Il pubblico viene letteralmente infuocato da uno spettacolo originale e coinvolgente,  dove si mescolano satira e fantasismi. Fabio Saccomani è un parlatore satirico e tocca molti temi di attualità politica, di economia, di religione. Forbito ed elegante, il suo linguaggio non è mai volgare, ma gioca sempre su vari livelli cognitivi, così da essere al contempo fruibile e divertente per il pubblico adulto e per i bambini.

Il tono e il motivo dello spettacolo sono quelli della satira performativa e grottesca dei giullari: una costante interazione provocatoria e tagliente dove vengono messi in evidenza contraddizioni e tabù, e dove i volontari (sempre adulti) vengono addirittura spogliati e incendiati (spesso sopravvivendo). 

Ma la durezza delle azioni e del testo è mitigata dal contrasto con la dolcezza del personaggio Fabio Saccomani, dotto e simpatico e apparentemente incapace di fare alcun male. 

Casa di Cura

Iscriviti per rimanere aggiornato!

Compilando i campi seguenti potrai ricevere le notizie direttamente sulla tua mail. Per garantire che tu riceva solo le informazioni più rilevanti, ti chiediamo gentilmente di mantenere aggiornati i tuoi dati.

Radio Sound
blank blank