Un bronzo, un undicesimo e un quindicesimo posto nel bilancio di Carini agli Italiani assoluti

giacomo carini

E’ un bilancio sicuramente positivo, e comunque con più luci che ombre, quello chiuso da Giacomo Carini all’atto conclusivo dei Campionati italiani assoluti di nuoto, conclusisi oggi a Riccione. Un bilancio in cui spicca la medaglia di bronzo conquistata dal nuotatore piacentino – tesserato per la Vittorino da Feltre e per il Gruppo nuoto Fiamme Gialle – nella prima giornata di gare nella prova dei 200 farfalla. La specialità in cui Carini esprime da sempre il meglio delle proprie potenzialità e di cui è stato, fino a tre anni fa, detentore del titolo e del record tricolore. Un bronzo assoluto che rappresenta ovviamente un traguardo ambizioso per ogni atleta, ma che ha comunque lasciato un po’ di amaro in bocca al nuotatore biancorosso. Non è riuscito, per soli due decimi di secondo, a centrare la qualificazione per i campionati europei in programma il prossimo mese di maggio a Budapest.

blank

Alla medaglia di bronzo conquistata nei 200 farfalla, Carini ha aggiunto l’undicesimo posto nei 100 farfalla e, risultato di giornata, il quindicesimo posto ottenuto in mattinata nelle gare di qualifica dei 200 misti con un crono di 2’06”,02. Un piazzamento, quello di oggi, che non ha ovviamente permesso a Carini di scendere in vasca nel pomeriggio.

Archiviata l’esperienza degli italiani assoluti, Giacomo Carini riprenderà gli allenamenti già nei prossimi giorni, subito dopo Pasqua, agli ordini di Gianni Ponzanibbio e di Emanuele Merisi. Il prossimo impegno agonistico all’orizzonte è rappresentato dal Sette Colli, gara internazionale in programma a Roma nel mese di giugno; per Carini sarà l’ultima possibilità concreta di riuscire a centrare il tempo per conquistare il pass per le Olimpiadi di Tokyo.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank