Istituti tecnici e manifatturiero, Colosimo (FDI) “Serve più orientamento scolastico”

«Negli ultimi anni ho letto e ascoltato più volte gli accorati appelli del mondo industriale piacentino, a corto di giovani tecnici da inserire nel personale. Domanda e offerta spesso non s’incontrano nel nostro territorio e, lavori ben remunerati, non vengono coperti. Il tema, quello della formazione scolastica e professionale, non riguarda solo Piacenza. Ma nel nostro piccolo possiamo comunque fare qualcosa per invertire la tendenza». Marco Colosimo, coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia e candidato consigliere alle prossime amministrative, evidenzia uno degli aspetti più importanti del programma di Patrizia Barbieri.

«Ad esempio – prosegue Colosimo – ho apprezzato l’iniziativa di un gruppo di ex allievi dell’Itis “Marconi” di Piacenza, che hanno recentemente dato vita a “Isiigroup”: un’associazione di volontariato nata per rafforzare il collegamento tra scuola e aziende. Innanzitutto, occorre partire dalle scuole medie: spesso non si ha la maturità e consapevolezza, a 13 e 14 anni, di saper scegliere cosa è meglio per il proprio futuro. E le famiglie non sempre sono buone consigliere. Frequentare con impegno e profitto un istituto tecnico e professionale può aprire, nel nostro territorio, sbocchi lavorativi interessanti».

blank

Colosimo ricorda che Piacenza non offre solo posti di lavoro nel comparto della logistica. «Il manifatturiero, la meccanica, la meccatronica piacentina sono settori d’eccellenza. Come Comune non possiamo voltarci dall’altra parte quando gli imprenditori lanciano il grido d’allarme: dobbiamo aiutare l’industria piacentina nell’essere più attrattiva per i nostri ragazzi». L’esponente di Fratelli d’Italia rimarca anche l’importanza di una presenza più femminile. «Tanti muri e steccati sono stati abbattuti da un pezzo, è tempo di veder aumentare la presenza delle donne sia negli istituti tecnici che nel manifatturiero. Anche perché “non ci sono professioni per soli uomini, ma professioni in cui ci sono tanti uomini”».

«Come Fratelli d’Italia e forza di governo della Città – conclude Colosimo – sosterremo sicuramente l’organizzazione di eventi culturali legati ad un miglior orientamento al mondo della scuola e dell’industria. La manifattura è trainante per il Piacentino: si rischia di avere le commesse e non il personale tecnico e gli addetti per rendere il nostro territorio più ricco».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank