Croce Rossa Piacenza arriva in Belgio, videocorsi sulla disostruzione pediatrica per le famiglie italiane

Da sempre Croce Rossa Italiana si occupa di formazione e di educazione sanitaria per la popolazione promuovendo su tutto il territorio nazionale percorsi informativi e/o formativi sulle Manovre Salvavita, perché semplici manovre possono fare la differenza. 

blank

Il Progetto delle Manovre Salvavita Pediatriche racchiude percorsi, che tendono, in modo coordinato, ad aiutare ciascun individuo o gruppi di persone che sono a contatto con i soggetti in età pediatrica in modo che possano conoscere, acquisire e saper eseguire azioni modificando i propri comportamenti per mantenere e/o migliorare la salute dei bambini.

Dal momento che chi assiste ai primi momenti dell’evento di solito non è adeguatamente formato ad intervenire o richiedere l’intervento dei soccorsi qualificati, è possibile fare la differenza partecipando ai semplici eventi formativi e/o informativi proposti dalla CRI rivolti sia a personale sanitario che “laico” e il nostro Comitato ha costantemente promosso lezioni sul Sonno Sicuro e sulle Manovre di Disostruzione Pediatrica e rianimazione cardiopolmonare pediatrica.

E Croce Rossa Piacenza è arrivata fino in Belgio!

blank

Una bellissima iniziativa da parte del Laboratorio L’ABbraccio è stata proposta a Barbara Baldini e Marco Salvi istruttori Manovre Salvavita Pediatriche (MSP) di Croce Rossa Piacenza – sede di Podenzano – dove svolgono le loro attività.

«Ci hanno contattato via e-mail per valutare la possibilità di organizzare lezioni per le famiglie italiane residenti in Belgio – spiegano Barbara e Marco – sono venuti a conoscenza delle lezioni realizzate dal Comitato di Piacenza e hanno visto le locandine sui canali social delle lezioni alla popolazione che svolgiamo su tutto il territorio piacentino, da un anno a questa parte causa Covid-19 purtroppo in modalità online, con la collaborazione del Comune di Piacenza. Ci siamo videochiamati e abbiamo stabilito un programma di lezioni».

«L’ABbraccio è un laboratorio online di esperienze per famiglie italofone che vivono prevalentemente in Belgio e all’estero – raccontala coordinatrice Rosita Gallo – È un luogo virtuale dove trovare soluzioni ed essere ascoltati per vivere al meglio la genitorialità all’estero, grazie anche alla possibilità di esprimere i propri bisogni attraverso la lingua madre.

L’espatrio porta sempre con sé aspetti positivi e negativi. Per quanto riguarda la genitorialità, di certo stare all’estero arricchisce il modo di essere famiglia perché ci si confronta con modelli di genitorialità diversi a cui si cerca di adattarsi ma allo stesso tempo questo adattamento non è sempre facile e può capitare di sentirsi persi e/o non parte di una comunità proprio per la difficoltà di esprimersi nella lingua locale».

«Ecco che l’ABbraccio – continua Rosita – vorrebbe tendere una mano, attraverso l’aiuto di Croce Rossa, a quelle famiglie italofone che sentono il bisogno di confrontarsi con professionisti ed altre famiglie all’estero sulla gestione della quotidianità; tra le questioni più importanti che si pongono i genitori, c’è senza dubbio il come affrontare una situazione di emergenza, sia essa dovuta, per esempio, ad un’ostruzione delle vie aeree o ad un incidente domestico».

La diffusione delle Manovre di disostruzione pediatriche è un progetto di educazione sanitaria che si rivolge alle insegnanti di asili nido e scuole elementari, alle mamme ed ai papà, ai nonni e alle baby-sitter e a tutti coloro che quotidianamente si rapportano con dei bambini.

L’ostruzione delle vie aeree in età pediatrica è un evento abbastanza frequente e il rapido riconoscimento e trattamento può prevenire conseguenze gravi, anche fatali.

Per prevenire è necessario essere informati e l’unica possibilità di risolvere l’ostruzione completa delle vie aeree è affidata al corretto esercizio delle Manovre di Disostruzione Pediatriche, manovre che, se ben applicate, possono essere salvavita. Si sa che una risposta tempestiva a situazioni del genere è fondamentale per una risoluzione positiva della situazione.

«In questo progetto sono coinvolti – concludono Barbara e Marco – tutti gli Istruttori MSP del Comitato di Piacenza; verranno effettuate una serie di Video Lezioni e la prima, in collegamento con il Belgio, sarà effettuata il 5 maggio».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank