Barba chiama Anastasia risponde: tra Fiorenzuola e Carpaneto finisce 1-1

Fiorenzuola-Carpaneto

Non è ancora Pasqua, ma Fiorenzuola – Carpaneto al “Velodromo” Pavesi scatta in un clima già di festa, almeno sugli spalti. Festa di suoni e colori che solo un derby sa regalare e che rimane perfettamente iscritta agli spalti del Comunale. Sul campo però a prevalere è la voglia di vincere. Del resto di fronte ci sono le due squadre che a tutti gli effetti rappresentano la creme del calcio dilettanti piacentino. Fiorenzuola e Carpaneto hanno recitato ruoli da protagoniste in questo campionato di serie D, mettendo in crisi formazioni ben più blasonate.
Allo scadere della prima frazione gli ospiti sbloccano l’equilibrio. A seguito di un corner un traversone teso dai piedi fini di Rantier diventa un caffè già zuccherato per l’ex Barba che, come da copione di un derby che si rispetti, sigla il gol dell’ex.
Nella ripresa il valdardesi pervengono al pareggio con Anastasia protagonista assoluto: prima conquista il rigore con scaltrezza. Poi lo realizza per l’1-1 che, come all’andata, sarà poi il risultato definitivo.
C’è però ancora spazio per le emozioni con la Vigor che avrebbe anche la chance di vincere la partita con un calcio di rigore. Rantier però non riesce a superare un Libertazzi formidabile, capace di ipnotizzarlo dagli undici metri.

Finisce senza vinti. A vincere per una sera è il pallone piacentino.

Mister Lucio Brando commenta il pari nel derby
Le parole di Veronese al suo primo derby piacentino