Teatro Verdi di Fiorenzuola, il 24 febbraio Michele Placido in scena con “La bottega del caffè”

La bottega del caffè
Piacenza 24 WhatsApp

Teatro Verdi di Fiorenzuola, venerdì 24 febbraio Michele Placido porta in scena con “La bottega del caffè” di Carlo Goldoni. L’ingresso allo spettacolo per la regia di Paolo Valerio è previsto alle ore 20:45. La rappresentazione è prodotta dal Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, Goldenart Production, Fondazione Teatro della Toscana.

La bottega del caffè

Michele Placido è protagonista di uno dei più classici testi di Goldoni, capace di descrivere uno sfaccettato affresco sociale e umano della Venezia del Settecento. Eugenio un giovane mercante vittima della dipendenza dal gioco, e la sua giovane sposa che tenta di riportarlo sulla retta via allontanandolo dalla casa da gioco del cinico Pandolfo. Anche il nobile Flaminio sperpera i propri beni, contrastato dalla moglie Placida, mentre la ballerina Lisaura ignara di questo legame, spera di cambiar vita accanto a lui… Quante vanità, speranze, delusioni scorrono dunque davanti agli occhi di Ridolfo, il saggio proprietario della caffetteria e quante vicende arrivano all’orecchio malizioso di Don Marzio, nobile napoletano che sorseggiando il caffè osserva questo piccolo mondo e si diverte a manipolarne i destini.

La stagione del Teatro Verdi di Fiorenzuola

“La celebrazione e il ricordo degli autori, degli attori, dei musicisti, degli artisti e dei geni che hanno reso grande e immortale il teatro italiano e che troppo spesso, negli ultimi anni, sono stati volutamente dimenticati o rimossi”. Questo tema, nelle parole del direttore artistico Mino Manni, caratterizzerà la stagione 2022-2023 del Teatro Giuseppe Verdi di Fiorenzuola d’Arda, “Immortali”: rassegna che proseguirà fino il 29 aprile 2023 con la rappresentazione “Donna non rieducabile”, con Ottavia Piccolo.

I prossimi spettacoli

Sabato 4 marzo, alle 20.45, ecco Ale e Franz e il loro “Comincium”, su regia di Alberto Ferrari. Il calendario prosegue già il sabato successivo, sempre alle 20.45, con Giorgia Trasselli e Margherita Caravello che – su testi e regia di Antonio Nobili – presenteranno l’”Indagine su Alda Merini”. Il 25 marzo l’”Ètoile Ballet Theatre” porterà sul palco del Verdi “L’Amour”, balletto sotto le note di Dmitri Shostakovich e Nelson Riddle e diretto dalle coreografie di Ines Albertini e Walter Angelini.

Ultimi tre appuntamenti nel mese di aprile, si parte sabato 1, alle 20.45, è in calendario il concerto del Trio Sheliak (Sergio Costa al pianoforte, Emanuele Brilli al violino e Matilde Michelozzi al violoncello), mentre sabato 15, alle 20.45, Gabriele Lavia dirigerà ed interpreterà “Lavia dice Leopardi”, in un omaggio al celebre poeta ottocentesco. Sabato 29 aprile, Ottavia Piccolo – con regia di Silvano Piccardi e musiche di Floraleda Sacchi – interpreterà “Donna non rieducabile”, adattamento di brani autobiografici ed articoli di Anna Politkovskaja, giornalista uccisa a Mosca nel 2006.

Iscriviti per rimanere sintonizzato!

Radio Sound
blank blank