Oggi a Piacenza passa il Giro d’Italia, in campo anche l’esercito. Le limitazioni al traffico

Mercoledì tra Giro d'Italia, Ibike e Santa Rita: in campo anche l'esercito

Mercoledì tra Giro d’Italia, Ibike e Santa Rita: in campo anche l’esercito. Il 22 maggio sarà una giornata molto delicata per quanto riguarda viabilità e aspetti logistici. Oltre al passaggio del Giro d’Italia, infatti, si terrà la mattina anche una gara di Ibike; senza contare le celebrazioni di Santa Rita lungo lo stradone Farnese e il consueto mercato settimanale in centro. Per questo motivo il prefetto Maurizio Falco ha convocato un vertice in prefettura per coordinare al meglio la giornata.

Mercoledì tra Giro d’Italia, Ibike e Santa Rita: in campo anche l’esercito

“Abbiamo chiesto l’intervento anche dell’esercito, con 60 unità a presidiare gli incroci lungo i quali transiteranno i ciclisti del Giro d’Italia. E’ una giornata potenzialmente ad alto tasso di divertimento, ma anche delicata sotto il profilo della governance generale”. Lo spiega il prefetto.

Passaggio del Giro d’Italia a Piacenza, le limitazioni al traffico

Già dalle 2 del mattino di mercoledì 22, sarà in vigore il divieto di sosta con rimozione forzata lungo il percorso di gara. Via Emilia Parmense (in località Borghetto), via Gottifredi, via Emilia Parmense nel tratto urbano, via Colombo, via Manzoni, via Conciliazione. Si prosegue poi con viale Dante Alighieri, via Bianchi, via Pietro Cella, via I Maggio, via Emilia Pavese a Sant’Antonio.

L’ordinanza prevede inoltre, dalle 11.30 alle 17 – e in ogni caso sino a 15 minuti dopo il passaggio di fine corsa – il divieto di circolazione lungo le stesse vie. Nelle strade afferenti al percorso di gara, laddove sia in vigore il senso unico di marcia, questo sarà contestualmente revocato in via eccezionale.

Nella stessa giornata di mercoledì 22, si svolgerà regolarmente il mercato di piazza Duomo e piazza Cavalli, ma l’orario di chiusura sarà posticipato alle 15.30 per evitare il transito dei veicoli commerciali durante il passaggio della corsa.

Scuole chiuse

Limitazioni per il Giro d’Italia, come raggiungere l’ospedale

Viste le limitazioni al traffico, l’Ausl rivolge un invito ai cittadini; in particolare a coloro che devono raggiungere gli ospedali o altri servizi sanitari per visite ed esami prenotati o assistenza ai familiari. L’Ausl invita a calcolare il tempo di percorrenza in funzione degli itinerari alternativi.

Soprattutto per favorire i cittadini che dovessero sottoporsi a cure urgenti (per esempio, per accedere al Pronto soccorso), l’Ausl ha pubblicato i percorsi principali per raggiungere il presidio cittadino. (http://www.ausl.pc.it/eventi/2019_giro_italia/)

Trasporto Pubblico

Mercoledì 22 maggio, in occasione del passaggio del Giro d’Italia, saranno apportate variazioni di orari o di percorsi alle linee urbane ed extraurbane. In particolare, la carovana del Giro dovrebbe transitare tra le 12 e le 16 lungo la via Emilia, da Fidenza a Castel San Giovanni. A Piacenza il percorso sarà il seguente: via Emilia Parmense, via Manzoni, via Conciliazione, viale Dante, via Bianchi, via Cella, via 1° Maggio, via Emilia Pavese.

Sono quindi previste modifiche per le linee urbane 1-2-3-5-6-7-8-9-10-11-12-15-16-17-18-Navetta Stadio. Tutti i dettagli sono pubblicati sul sito internet di Seta: www.setaweb.it

Per quanto riguarda le linee extraurbane Seta, per ridurre i disagi, ha programmato variazioni di percorso per mantenere i collegamenti tra i punti di origine e destinazione.

Al passaggio del Giro d’Italia, le linee operanti sul medesimo itinerario del Giro non effettueranno le corse negli orari di sospensione del transito veicolare; come previsto dalle ordinanze emanate dagli organi competenti. Ulteriori variazioni riguarderanno gli orari delle corse, a seguito delle uscite anticipate nei poli scolastici di Fidenza e Fiorenzuola; Seta ha predisposto l’anticipo di alcune corse per rispondere alle esigenze degli studenti di tali istituti. Le linee extraurbane che manterranno pressoché invariato il loro percorso sono le E56 ed E57; nonché quelle che operano sulle colline o non connesse alle località site sul tracciato di gara.

Nell’intento di ripristinare, quanto prima, la regolarità dei servizi di trasporto, Seta in accordo con le autorità competenti, monitorerà eventuali aperture anticipate dei tratti stradali inibiti al transito veicolare.

Per maggiori dettagli è possibile consultare il sito www.setaweb.it, o contattare il call center di SETA al numero 800 000 216. E’ inoltre disponibile il servizio di informazioni via WhatsApp al numero 334 2194058.