Piacenza calcio – news: i possibili gironi di serie C ed i lavori al “Garilli” in attesa del nuovo protocollo

blank
piacenza calcio

Il Piacenza calcio chiude la prima settimana di lavoro sul campo e continua nei lavori di miglioria allo stadio “Garilli”. Nel mentre, la serie C trova la sua composizione a 60 squadre ed inizia a pensare alla suddivisione in gironi.

blank

Se la prossima fosse una stagione regolare, Ferragosto (per i calciatori) rappresenterebbe la classica “vacanzina” di due giorni in attesa di riprendere la marcia. In questo 2020 strano e sfortunato, la sosta di metà mese ha un sapore diverso. Niente pausa rigenerante, ma solo una piccola boccata d’aria (considerando il caldo-umido della città) prima di cominciare a fare sul serio.

La serie C 2020-21

Nell’attesa di conoscere i gironi ed il calendario di serie C, ieri sera è arrivato il primo verdetto. La finale playout tra Perugia e Pescara ha condannato gli umbri, facendoci conoscere tutte le 60 squadre del prossimo campionato.

Ecco una bozza sulla possibile divisione in gironi.

GIRONE A

Albinoleffe, Alessandria, Arezzo, Carrarese, Como, Giana Erminio, Grosseto, Juventus U23, Lecco, Livorno, Lucchese, Novara, Olbia, Pergolettese, Pistoiese, Pontedera, Pro Patria, Pro Sesto, Pro Vercelli, Renate.

GIRONE B

Carpi, Cesena, Fano, Feralpisalò, Fermana, Gubbio, Imolese, Legnago, Mantova, Matelica, Modena, Padova, Perugia, Piacenza, Ravenna, Sambenedettese, Südtirol, Triestina, Virtus Verona, Vis Pesaro.

GIRONE C

Avellino, Bari, Bitonto, Casertana, Catania, Catanzaro, Cavese, Juve Stabia, Monopoli, Paganese, Palermo, Picerno, Potenza, Teramo, Ternana, Trapani, Turris, Vibonese, Virtus Francavilla, Viterbese.

Sono state 53 su 55 le società (della serie C 2019-20) a presentare la domanda di ammissione: Robur Siena e Sicula Leonzio, le uniche due arrese, ripartiranno dai dilettanti.

Il Campodarsego invece – neopromosso dalla D – lascerà spazio al Legnago, seconda classificata nel girone veneto, a cui si sommeranno le 4 retrocesse dalla B (Livorno, Juve Stabia, Trapani e Perugia).

Arrivati a 58, le due sono favorite per la “riammissione”, grazie al quale le società virtuose retrocesse in Serie D potranno richiedere la riammissione in terza serie, sono Ravenna e Giana Erminio.
Qualora lo strumento della riammissione non dovesse bastare a raggiungere la cifra tonda, la Lega Pro ricorrerà allo strumento dei ripescaggi.

*Le regole d’ingaggio indicano di prendere queste ipotesi con il beneficio del dubbio. Il 24 agosto scadranno i termini per l’iscrizione in categoria, ed i biancorossi – secondo le parole di Scianò – potrebbero cambiare girone rispetto alle previsioni.

Stadio e Protocollo

Chiuso il discorso gironi, occorre aprire due postille sulle altre tematiche più calde: il numero di spettatori e lo stadio “Garilli”.

Partiamo dal più leggero, lo stadio. Il Piacenza calcio si è aggiudicato il bando per giocare al “Garilli” anche il prossimo anno, con la notifica ufficiale del comune attesa per la prossima settimana. Contemporaneamente a questo, ha continuato con grande forza i lavori di miglioria sulla struttura.
La lente d’ingrandimento è stata messa sui bagni e sulla sala stampa, che il direttore Scianò ha definito come “un gioiellino”. La biglietteria, anch’essa in lista, scalerà in primavera.

Il secondo tema è quello più delicato: il protocollo medico-spettatori. L’ordinanza sui 1000 spettatori all’aperto – come ha specificato sempre Scianò – riguarda solo i dilettanti. Il nuovo ordine per il calcio professionistico è atteso per fine mese, in modo da permettere alle società di inaugurare la campagna abbonamenti ed organizzarsi per il campionato. Con la partenza fissata il 27 settembre, ci sarebbe un mese di lavoro in cui pianificare il distanziamento e sistemare gli stadi.

Inoltre, i club della terza lega si auspicano un alleggerimento sul tema tamponi. Ad oggi, il Piacenza calcio viene controllato una volta ogni 4 giorni: il pensiero della società è che possa diventare una volta ogni 8.

Tanti temi e poco tempo. In una stagione anormale come questa, Ferragosto è solo il punto di partenza per un 2020-21 insolito e sconosciuto.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank